Street soccer, domenica 21 anche Tommasi per l’appuntamento a Bolzano

Pubblicato il 15 Maggio 2017 in Agenda

 

Ci sarà anche il presidente dell’AIC (Associazione Italiana Calciatori) Damiano Tommasi domenica 21 maggio in piazza del Tribunale in occasione di un’ iniziativa promossa dall’Assessorato allo Sport del Comune di Bolzano organizzata in collaborazione con AIC Juonior e HSV Aslago e dedicata allo Street Soccer, il calcio in strada .  Nessun arbitro, nessun portiere solo pallone, istinto, adrenalina e appunto, la strada. In piazza del Tribunale dalle 9.30 sino alle 19.30 gioco libero aperto a tutti, con l’obiettivo di riscoprire i valori positivi del gioco del calcio La proposta non è dedicata esclusivamente ai bambini, ma anche agli adulti con il presidente Damiano Tommasi che, come chiarisce l’Assessore allo Sport del Comune di Bolzano Angelo Gennaccaro: «Con lo staff AIC tratterà in un incontro aperto alla cittadinanza, (ore 10.30 sempre in piazza Tribunale) i  valori educativi del calcio. L’idea -afferma Gennaccaro- è di presentare in modo teorico e pratico il modello educativo, adottato da Unicef, che l’Associazione Italiana Calciatore propone ormai da alcuni anni. Agli adulti verrà proposto, dopo un primo momento di spiegazione e confronto sul modello AIC, di spostarsi in campo  per provare e sperimentare in modo molto pratico, quanto discusso e appreso in precedenza».

Lo Street Soccer è una variante più istintiva ed accessibile del gioco del calcio. Come indicato dalla parola stessa, la prerogativa fondamentale è la strada intesa come parcheggio, parco, piazza; un qualsiasi spazio all’aria aperta. La caratteristica fondamentale di questa variante del calcio è che si gioca in 3 invece che in 11, senza quindi un portiere di ruolo, in un campo di 18 x 10 metri, con porte ovviamente proporzionate. Il tutto per  ricostruire l’ambiente nel quale più o meno tutti hanno avuto il loro primo incontro con il pallone.  Lo Street Soccer non richiede necessariamente eccellenti doti tecniche e per questo è anche più accessibile a soggetti di ogni età e di ambedue i sessi che abbiano in comune l’amore per il gioco del calcio.
Come nel calcio che si gioca in strada, non c’è nessun arbitro e tutto viene lasciato al buon senso dei giocatori, che meglio di tutti sanno quando hanno commesso o ricevuto falli; tuttavia, è presente un “giudice di linea” che interviene nelle decisioni in caso di dispute. La durata delle partite è facoltativa, ma la vera “adrenalina” viene vissuta in partite brevi, di un tempo solo e senza sosta, dove quindi non c’è tattica e strategia, ma solo istinto, esattamente come le partite che si disputavano da bambini.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211