Stocher visita la Sportler: «Inclusione lavorativa fondamentale»

Pubblicato il 26 Aprile 2018 in Imprese

 

In occasione dell’imminente Festa del lavoro che si celebra il 1° maggio, l’assessora provinciale Martha Stocker ha visitato questa mattina (26 aprile) il magazzino della ditta Sportler di Bolzano, dove lavorano 5 persone con disabilità che si occupano di rifornire di merce i negozi del gruppo. Nella sua visita alla struttura imprenditoriale l’assessora è stata accompagnata da Elisabeth Oberrauch, amministratrice delegata della ditta Sportler e dal direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn. «I nostri 5 collaboratori sono coadiuvati dai colleghi, ma devono comunque svolgere un lavoro impegnativo e di responsabilità. La loro presenza è un arricchimento per tutti», ha affermato Elisabeth Oberrauch nel corso della visita. A questo proposito il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn ha posto l’accento sul fatto che gli uffici del lavoro non assegnano le persone disabili alle imprese, bensì si limitato ad instaurare un contatto tra le aziende.

«Il nostro obiettivo è quello di motivare ad accogliere lavoratori disabili anche quelle aziende che non sarebbero obbligate a farlo perché il lavoro è fondamentale per tutti», ha aggiunto Sinn. La regolamentazione in questo settore prevede che un’azienda con 15 dipendenti debba assumere 1 lavoratore disabile, con 35 dipendenti 2, ed oltre i 35 dipendenti dovrebbe essere presente nell’impresa una quota del 7% di persone disabili. A questo proposito l’assessora Stocker ha sottolineato che «la Provincia sostiene le imprese che assumono persone disabili fornendo loro il 10, 20 o 30% della retribuzione lorda del dipendente a seconda di retribuzione e grado di disabilità. Avere un lavoro ed occupare in maniera costruttiva il proprio tempo è ancor più importante per una persona disabile».

La politica ha quindi il compito di realizzare le condizioni quadro, e i buoni risultati dell’inserimento lavorativo delle persone disabili si possono vedere, ad esempio, presso la ditta Sportler, dove attualmente operano 10 persone disabili (magazzino e settore vendite) e altre 2 verranno assunte nel corso del 2019. Altri 2 ulteriori collaboratori, inoltre, operano all’interno dell’azienda con un accordo lavorativo individuale, una misura posta in atto dal Servizio lavoro e che può durare al massimo per 5 anni. L’obiettivo finale di questo accordo è quello di giungere alla stipula di un vero e proprio contratto di lavoro: nel corso del 2017 questa misura ha coinvolto a livello provinciale 418 persone, mentre 1875 persone disabili sono assunte con un contratto di lavoro.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211