Solland Silicon, lettera di Kompatscher al ministero dell’economia: «Priorità al lavoro»

Pubblicato il 11 Novembre 2019 in Infrastrutture

 

Si è tenuto nei giorni scorsi a Roma un incontro tra il Capo di gabinetto del Ministero dell’economia, Giogio Sorial e le rappresentanze sindacali che seguono la vicenda della Solland Silicon di Sinigo. Il presidente Arno Kompatscher, non potendo essere presente, ha inviato una lettera nella quale fa il punto della situazione. In rappresentanza della Provincia ha partecipato la direttrice dell’ufficio di Roma Katharina Tasser. Già ieri il presidente aveva informato direttamente il sottosegretario all’economia Gianpaolo Manzella e il sottosegretario Riccardo Fraccaro del fatto che la vicenda è ormai vicina ad una conclusione. “Da parte nostra – ha sintetizzato il presidente – abbiamo dato priorità alla ricerca di un soggetto imprenditoriale all’altezza del compito e solo in un secondo momento si è scelta la strada della bonifica e della riconversione dell’attività.  In tutto questo processo non è mai mancata – ha sottolineato – l’attenzione ai lavoratori, tanto che si è giunti all’assunzione dei dipendenti da parte di una società a controllo pubblico”.

Nella missiva il Landeshauptmann ha ricordato che lo stabilimento è stato ceduto all’asta all’azienda AL-Invest Meran che, come previsto dal bando di gara ha assunto l’obbligo di bonifica del sito prima dell’avvio di una nuova iniziativa produttiva. Precedentemente, ha ricordato, erano state celebrate 7 aste riservate a chi fosse disponibile a proseguire l’attività industriale che sono andate però deserte o non aggiudicate perché non veniva versato il saldo del prezzo. Che in questa vicenda tra le priorità vi sia sempre stata la situazione lavorativa dei dipendenti ex Solland, “lo dimostra – ha fatto sapere il presidente –  che essi sono stati assunti con contratti a tempo indeterminato da Ecocenter Spa, società in house della Provincia autonoma di Bolzano e dei comuni altoatesini”.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211