A Ohnewein il South Tyrol Free Software Award

Pubblicato il 11 Novembre 2016 in Innovazione

 

Una profonda conoscenza nell’ambito del free software, un forte impegno dedicato allo suo sviluppo e diffusione in Alto Adige e la capacità di aver creato, nel corso degli anni,  una forte cooperazione tra sviluppatori e attori interessati all’uso dei programmi open source. Questi i meriti riconosciuti a Patrick Ohnewein, coordinatore dell’Ecosistema ICT & Automation di IDM, premiato con il “South Tyrol Free Software Award” in occasione della sedicesima edizione della Free Software conference, che si è svolta venerdì 11 novembre nella sede di IDM in via Siemens 19 a Bolzano.

La conferenza sui free software è arrivata alla sua sedicesima edizione

La Free Software Conference ha offerto anche quest’anno la possibilità ai partecipanti di conoscere le ultimissime novità nel settore del software libero ed è stata un’occasione per approfondire le best practices sul software libero. Durante la giornata esperti internazionali del settore e sviluppatori locali hanno potuto presentare la loro attività nell’ambito del free software creando un’occasione unica di confronto con l’obiettivo di utilizzare al meglio i free software, nel pubblico e nel privato e migliorare la vita delle persone.

Il “South Tyrol Free Software Award”

Il premio, rivolto a chi si è particolarmente contraddistinto nella comunità del software libero, è assegnato ogni anno  dal 2004 dal Linux User Group Bolzano-Bozen-Bulsan. «Per me questo è un grandissimo riconoscimento, stimo molto le persone che l’hanno ricevuto prima di me – ha dichiarato Patrick Ohnewein dopo la consegna del premio – fare parte della comunità del free software ha ispirato la mia vita: dal punto di vista tecnico mi ha permesso di approfondire nuove tecnologie e capire meglio come sviluppare nuove applicazioni. Facendo parte della la community ho capito l’importanza profonda che ha la cooperazione e lo scambio tra persone per avanzare in questo settore e il confronto con chi poi andrà a usare i freesoftware».

Le sfide future per lo sviluppo del free software 

Per Ohnewein sono due almeno le sfide più significative nell’ambito dello sviluppo dei free software. «Bisogna continuare a migliorare il dialogo tra gli sviluppatori, decision makers e i policy makers», spiega Ohnewein, per il quale i tecnici che sviluppano i free software devono essere sempre più capaci di comunicare e spiegare a chi prende le decisioni e a chi poi utilizza i nuovi programmi l’apporto che l’uso dei freesoftware può dare per il miglioramento della vita delle persone. Altra sfida per lo sviluppo dell’opensource consiste nell’aumentare il legame con il mondo dell’imprenditoria. «Abbiamo sempre più bisogno di imprenditori che supportano e pagano il lavoro degli sviluppatori – ha spiegato Ohnewein – questo è un punto fondamentale per poter creare tecnologie sempre più avanzate».

Anna Saccoccio

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211