Dallo stand fisico allo showroom digitale: le PMI si adeguano alla sfida

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

L’ultimo appuntamento di “Imprenditori in dialogo”, il tradizionale momento di incontro organizzato dal Comitato della piccola Impresa di Assoimprenditori Alto Adige, è stato dedicato ad un tema di forte attualità: progettare con successo uno showroom virtuale, una vera e propria sfida per molte PMI che ancora faticano con la digitalizzazione. “La pandemia legata al Coronavirus e le restrizioni associate ci hanno costretti a trovare nuove forme di comunicazione con i nostri clienti. Le fiere, che per molti di noi in passato avevano grande importanza, non potevano più essere fatte e i viaggi a livello internazionale erano praticamente impossibili. Ci siamo così trovati davanti alla sfida di trovare nuove vie per curare i rapporti con i clienti esistenti e per conquistarne di nuovi”, spiega il Rappresentante della Piccola Impresa di Assoimprenditori, Vinicio Biasi.

Durante l’evento sono stati presentati tre diversi approcci da alcuni rappresentanti di aziende locali: Stefan Barbieri, titolare della Barbieri Electronic Snc di Bressanone, Klaus Pomella, titolare della Rossin Srl di Egna e Fabian Sottsas, assistente strategico della direzione di Durst Group di Bressanone. Dalle testimonianze è emersa la necessità di porre l‘attenzione sui contenuti da presentare puntando in particolare sui bisogni del cliente soprattutto attraverso storie e applicazioni concrete del prodotto. Altro aspetto importante evidenziato è la necessità di dare seguito ai contatti digitali attraverso ulteriori possibilità di dialogo. Assoimprenditori ha poi sottolineato l’importanza dell’apporto che potrà arrivare da IDM Alto Adige in futuro, tuttavia, non potranno mancare investimenti in tecnologia e formazione da parte delle imprese stesse. “Siamo convinti che IDM possa essere un partner strategico per accompagnare in particolare le PMI nel loro processo di digitalizzazione. A questo proposito sarà decisivo il dialogo che stiamo portando avanti con i vertici di IDM per indirizzare al meglio i fondi a disposizione, utilizzandoli per le reali esigenze di innovazione e internazionalizzazione delle imprese”, spiega Biasi.

Foto (da sinistra): Oswald Eller (Vicerappresentante Piccola Impresa), Vinicio Biasi, Klaus Pomella, Fabian Sottsas, Stefan Barbieri

Ti potrebbe interessare