Menu

Kompatscher incontra Calderoli: «Manterremo i tre senatori»

Pubblicato il 7 Gennaio 2019 in Territorio

 

Si profila una soluzione positiva per la questione legata alla riforma della Costituzione che prevede la riduzione del numero dei parlamentari. In maniera particolare per quanto riguarda i 3 collegi senatoriali della Provincia di Bolzano, oggetto della misura 111 del cosiddetto pacchetto, la cui attuazione ha portato nel 1992 alla quietanza liberatoria da parte dell’Austria che ha ufficialmente chiuso la questione altoatesina. La prevista riduzione da 3 a 2 dei senatori eletti in Alto Adige senza il consenso del governo provinciale e con il mancato coinvolgimento dell’Austria, avrebbe rappresentato, secondo il presidente Arno Kompatscher, «una grave violazione degli accordi», e avrebbe rappresentato «un precedente in grado di mettere in discussione l’ancoraggio internazionale dell’autonomia e la funzione di tutela svolta da Vienna».

Per questo motivo, il presidente Kompatscher ha incontrato il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli. Positivo l’esito del colloquio, tanto che al termine il Landeshauptmann ha annunciato di aver ricevuto rassicurazioni sul fatto che lo stesso Calderoli elaborerà una modifica alla proposta di legge costituzionale per fare in modo che in Alto Adige vengano mantenuti anche in futuro i 3 collegi del Senato. «Il mantenimento dello status quo – commenta Kompatscher – significa il rispetto della misura 111 del pacchetto, la tutela al 100% della nostra autonomia, e non rende più necessario lo scambio di note con l’Austria». Lo stesso Kompatscher, inoltre, ha annunciato di aver già informato Vienna dell’accordo raggiunto, e ringrazia in maniera particolare «il cancelliere Kurz per la sua attenzione e per il suo intervento». Arno Kompatscher conclude sottolineando che «il previsto riferimento esplicito alla Provincia autonoma di Bolzano nella suddivisione dei collegi senatoriali all’interno dell’articolo 57 della Costituzione rappresenta addirittura un rafforzamento della nostra autonomia».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211