Scuole medie, laboratori sull’importanza della protezione civile

Pubblicato il 18 Ottobre 2019 in Territorio

 

Nei giorni scorsi 50 alunni delle scuole medie “Negrelli” di Merano e 15 ragazzi della scuola media di Dobbiaco hanno partecipato, presso il Centro di educazione ambientale SEA, che ha sede nel Grand Hotel di Dobbiaco, alla prima giornata dedicata alla Protezione civile. Il progetto è stato diretto dal docente Claudio Rossi che coordina la struttura su incarico della Direzione scolastica di lingua italiana. L’ attività didattica è stata articolata in tre laboratori condotti da esperti del settore che ha riscontrato un particolare gradimento tra gli studenti.

Matteo Vischi, dell’Agenzia provinciale per la Protezione Civile, ha condotto il laboratorio sul ruolo e l’importanza della Protezione civile e sui comportamenti da tenere prima, durante e dopo un evento calamitoso. Dietmar Lanz, della stazione Forestale di Dobbiaco – Distretto di Monguelfo ha illustrato con un laboratorio nel bosco come gli alberi e la foresta agiscono da protezione per il territorio. Maria Pia Pizzolli, dell’associazione Psicologi per i popoli -Trentino ODV, ha trattato l’argomento della psicologia dell’emergenza e del volontariato in età giovanile.

Nell’ambito della stessa iniziativa, inoltre, le seconde classi del Liceo “Cantore” di Brunico hanno visitato l’opera di protezione civile nei pressi di Anterselva di Mezzo. L’assessore provinciale alla scuola di lingua italiana, Giuliano Vettorato ed il sovrintendente Vincenzo Gullotta sottolineano che “queste tematiche rivestono nella formazione scolastica una particolare importanza”.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211