Scuola, Cagnotto sul palco: «In classe serve passione e impegno»

Pubblicato il 9 Settembre 2019 in Culture, sport

 

Le storie di successo formativo, illustrate da alcuni ex studenti del Centro di formazione Professionale di Bolzano, come esempio per gli studenti che affrontano il loro percorso formativo. Questo il tema scelto dalla Sovrintendenza italiana per l’inaugurazione dell’anno scolastico 2019/20. Una giornata dedicata agli studenti, i protagonisti della scuola, che hanno gremito l’Auditorium “Lucio Battisti” dell’istituto di Via Santa Gertrude. Presenti in sala il vicepresidente della Provincia e assessore alla scuola Giuliano Vettorato, il Sovrintendente Vincenzo Gullotta e il Prefetto Vito Cusumano. Ad aprire la mattinata, presentata da quattro membri della Consulta provinciale degli studenti, è stato il Sovrintendente Vincenzo Gullotta. «La scuola – ha sottolineato – è un luogo da rispettare, dove le connessioni diventano la base per la costruzione di una società migliore vogliamo fornire agli studenti quelle basi essenziali per farli sentire protagonisti del cambiamento». Il Vicepresidente della provincia e assessore alla scuola Giuliano Vettorato ha posto l’accento sul ruolo della scuola per coloro che siedono dietro i banchi. “La scuola deve diventare sempre di più una seconda casa per i ragazzi – ha evidenziato – all’insegna della legalità. Quello scolastico è un percorso fondamentale, nel quale studenti, docenti e personale della scuola devono poter lavorare con entusiasmo ed in sintonia fra loro“.

Cagnotto: «La scuola mi ha aiutato a crescere»

Madrina della giornata la tuffatrice e olimpionica Tania Cagnotto, che ha testimoniato agli studenti il suo personale percorso formativo quale ex studente del Liceo scientifico sportivo “Toniolo” di Bolzano. «A scuola ho coltivato le prime vere amicizie – ha spiegato – gli impegni sportivi mi hanno portato lontano dai banchi anche per mesi. Dietro al successo c’è sempre impegno e passione, gli elementi che mi hanno permesso di raggiungere tanti bellissimi traguardi nella vita». A partire dal primo pomeriggio tante famiglie hanno preso parte alla giornata a porte aperte dal titolo «Arti, Mestieri e Tecnologie. Un viaggio dentro la scuola». Un percorso espositivo nel quale studenti di tutte le scuole della provincia hanno illustrato alla cittadinanza le attività, i progetti e i materiali che hanno realizzato durante le lezioni.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211