Scuola, attivato lo sportello di ascolto psicologico a distanza

Pubblicato il 23 Marzo 2020 in Territorio

 

Restare a casa in questo momento di emergenza presenta delle problematiche anche per i ragazzi lontani dai banchi di scuola, per i docenti e anche per i genitori costretti a rimanere a casa. L’assessore alla scuola Giuliano Vettorato e l’Intendenza scolastica italiana hanno attivato lo sportello di ascolto psicologico “Parliamone” presente in tutte le scuole di ogni ordine e grado in lingua italiana. “Se i ragazzi interrogano le singole scuole e hanno dei dubbi – dice l’assessore Vettorato – i singoli istituti daranno la loro disponibilità a parlare tranquillamente. E’ fondamentale creare un clima positivo a distanza ed evitare situazioni allarmistiche. I ragazzi, ma anche i docenti e i genitori, devono affrontare questa emergenza con la massima serenità”.  Le famiglie, che devono far fronte a periodi prolungati di isolamento, senza poter uscire dalla propria abitazione, avranno dunque un servizio molto importante al quale fare riferimento. “La difficile gestione degli spazi e del tempo con periodi di noia e inattività – spiega Alice Panicciari, psicologa scolastica e Consigliere dell’Ordine degli Psicologi – potrebbero, infatti, aggiungere tensione alla situazione di emergenza, che tutti noi stiamo fronteggiando”.

Servizio attivato da ogni istituto

Il Sovrintendente Vincenzo Gullotta sottolinea l’importanza di sfruttare al meglio questo periodo. “Questo periodo, se utilizzato al meglio, può anche essere un modo per riprendere contatto con sè stessi, riscoprire le proprie passioni e riflettere su tutto ciò che normalmente diamo per scontato. Può essere anche una buona occasione per dedicare tempo ai propri cari e chiamare amici e parenti che, presi dalla frenesia della vita quotidiana, non sentiamo da un po’. Per tutte le problematiche di natura psicologica è possibile accedere alla consulenza on line facendo richiesta attraverso le modalità indicate direttamente dalla propria scuola di riferimento. Per il colloquio verranno utilizzate piattaforme gratuite e facilmente accessibili semplicemente la chiamata telefonica.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211