Menu

Restyling Piazza Matteotti, l’appalto sarà diviso in lotti

Pubblicato il 21 Agosto 2019 in Infrastrutture

 

Il Comune di Bolzano intende riproporre in tempi brevissimi la gara per i lavori di restyling di Piazza Matteotti, per i quali ha stanziato 1,1 milioni di euro, ma con alcuni correttivi rispetto alla gara andata deserta a inizio agosto: l’appalto sarà diviso in 4 lotti, recependo così la proposta formulata da CNA-SHV, e saranno invitate 20 ditte anziché le 13 della volta precedente, estendendo la “chiamata” anche ad aziende di fuori regione che hanno manifestato interesse dopo aver appreso dai media della gara deserta.

Le novità sono state comunicate stamane all’architetto Gianni Sarti, rappresentante dell’area urbanistica, impianti e, per l’occasione, anche edilizia di CNA-SHV, nel corso di un incontro al Municipio. I dirigenti comunali Paolo Bellenzier e Cecilia Baschieri (Pianificazione e sviluppo del territorio), insieme al progettista Carlo Calderan, hanno comunicato la volontà dell’Amministrazione comunale di evitare che la nuova gara vada deserta. Per questo motivo, recependo la proposta formulata da CNA-SHV, l’appalto sarà suddiviso in 4 lotti: lavori edili, lavori metallici (fabbro), impianti elettrici e realizzazione della fontana. Rispetto alla prima gara, alla quale erano state invitate 13 ditte, di cui solo una di Bolzano, l’intenzione è di invitare 20 ditte, coinvolgendo anche quelle di fuori regione che hanno manifestato interesse dopo aver appreso di quanto accaduto dai media e dai social. L’obiettivo è far partire i lavori a novembre per concluderli entro aprile.

“Apprezziamo il coinvolgimento della nostra associazione – ha commentato Claudio Corrarati, presidente di CNA-SHV – nella fase di predisposizione del nuovo bando, secondo una procedura prevista anche dalla nuova legge sugli appalti per rendere le gare più interessanti e appetibili e coinvolgere meglio il tessuto imprenditoriale locale attraverso la suddivisione dei lavori in lotti funzionali. Abbiamo riproposto all’Amministrazione comunale la richiesta di invitare le aziende del capoluogo che hanno i requisiti necessari. Da parte nostra, sensibilizzeremo le aziende della città affinché partecipino alla gara suddivisa in lotti, da un lato per mettere le competenze e il know how maturato al servizio della riqualificazione di un’importante piazza cittadina, dall’altro per sfruttare le occasioni di lavoro che l’ente pubblico crea”.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211