Menu

Da Matera al Museion, un gruppo di donne per un «restauro a cielo aperto»

Pubblicato il 2 Agosto 2019 in Culture

 

Poter operare “sul campo” in un museo e confrontarsi con le sue logiche, le tempistiche e le priorità dettate dai progetti espositivi: con questo obiettivo Museion ha ospitato, nel mese di luglio, quattro studentesse della Scuola di Alta Formazione della sede di Matera (Diploma equipollente alla Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali) che fa capo all’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro del Ministero per i Beni e le Attività culturali. La Scuola -nelle due sedi di Roma e di Matera- forma restauratrici e restauratori specializzati con lezioni in laboratorio su opere d’arte pubbliche o a rilevanza pubblica, lezioni teoriche e cantieri in situ. Le allieve, intervenendo su oltre 50 opere, hanno eseguito, dove necessario, piccoli interventi di manutenzione, sistemazione delle cornici o fissaggio dei supporti e segnalato le opere che invece necessitano di un intervento di restauro più ampio. Inoltre, hanno redatto i “condition report” di opere della Collezione Museion che saranno date in prestito alla Sammlung Goetz di Monaco per la mostra “Tutto” (19.09.2019- 29.02.2020).

Durante i giovedì lunghi a Museion, il pubblico ha avuto la possibilità di visitare il cantiere e vedere le restauratrici all’opera. Un’occasione unica per avvicinarsi alle problematiche e questioni che ruotano intorno alla conservazione delle opere d’arte contemporanea. Il laboratorio aperto ha riscontrato molto interesse da parte di visitatori e visitatrici – in particolare il gruppo dei giovani amici di Museion (Museion Young Friends) ha assistito le allieve della Scuola al lavoro con opere di straordinario prestigio, di artisti come Mimmo Rotella, Piero Manzoni, Agostino Bonalumi e Carla Accardi.

Per il museo il progetto è seguito dal reparto Collezione di Museion.

Il gruppo di lavoro dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR) vede coinvolti Francesca Capanna (Direttrice della Scuola di Alta Formazione di Roma); Giorgio Sobrà (Direttore della Scuola di Alta Formazione di Matera); alla direzione dei lavori Angelandreina Rorro, storica dell’arte ISCR; coordinatrice per la fase di impostazione metodologica del Cantiere Scuola: Francesca Graziosi (Polo Museale Marche); altra docente: Laura Tocci (restauratrice free-lance). Le allieve ospitate a Museion sono Eva Esposito, Flavia Madeddu, Livia Marinelli e Isabel Tornaquindici (66° corso, 4° anno del Percorso Formativo Professionalizzante PFP2 – dipinti su tela e su tavola, scultura lignea dipinta e materiali dell’arte contemporanea).

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211