Regolamento edilizio tipo, da luglio sarà vincolante per tutti i comuni dell'Alto Adige

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Il regolamento edilizio tipo formulato dal Consorzio dei Comuni, in collaborazione con gli esperti dei Comuni e della Provincia e il supporto del comitato interprofessionale delle professioni tecniche, è stato approvato dalla Giunta provinciale. Entro il 1° luglio 2021, ad un anno esatto dall’entrata in vigore della legge territorio e paesaggio (LP 9/2018), i Comuni dovranno dotarsi di Regolamento edilizio comunale facendo riferimento al Regolamento edilizio tipo e nominare le previste nuove Commissioni comunali.

Ordinamento vincolante unico per tutti i Comuni

“Il regolamento edilizio tipo costituisce una grande novità: infatti è l’ordinamento vincolante al quale tutti i Comuni dovranno fare riferimento in materia edilizia. Prima d’ora non esisteva un unico modello di regolamento edilizio”, ha affermato l’assessora provinciale competente Maria Hochgruber Kuenzer sottolineando che, allo stesso tempo, è anche uno strumento flessibile, che lascia spazio ai Comuni. Un esempio è quello relativo alla possibilità di ridurre l’importo del contributo di intervento, che può essere addirittura azzerato per quanto riguarda la cubatura interrata”. “I Comuni sono ora in possesso di tutte le basi necessarie ad esercitare le competenze loro assegnate dalla legge in tema di pianificazione del territorio – ha aggiunto il presidente del Consorzio dei Comuni, Andreas Schatzer – e i prossimi 5 anni ci mostreranno come si evolverà il lavoro delle commissioni comunali”. I Comuni avranno dunque nuove competenze e responsabilità nella pianificazione del proprio territorio, e un ruolo decisivo in questo senso sarà svolto dalle Commissioni comunali per territorio e paesaggio che non decideranno più solo sui progetti, ma fungeranno da organo consultivo per i Comuni. In questi organismi siederanno 6 esperte ed esperti in territorio e paesaggio.

Regolamenti edilizi comunali entro il 1° luglio

“Il 1° luglio, a un anno esatto dall’entrata in vigore della legge territorio e paesaggio – ha sottolineato Frank Weber – il Consiglio comunale di ognuno dei 116 Comuni altoatesino dovrà deliberare, in conformità al regolamento edilizio tipo, il regolamento edilizio comunale, che contiene anche le norme sulle modalità costruttive con particolare riguardo alla composizione architettonica, all’igiene, alla sicurezza e alla vigilanza”. Il Regolamento edilizio comunale definisce inoltre gli interventi da sottoporre al parere obbligatorio alla Commissione comunale per il territorio e il paesaggio per il rilascio successivo a cura del sindaco delle autorizzazioni paesaggistiche di competenza del Comune. Il funzionamento di questa commissione è disciplinato dal regolamento edilizio. Per nominare gli esperti della Commissione comunale territorio e paesaggio i Comuni possono attingere ai nominativi dei professionisti compresi nel registro degli esperti in materia di urbanistica, natura, paesaggio, cultura edilizia, economia, sociale, scienze agrarie e forestali e pericoli naturali, istituito presso la ripartizione provinciale natura, paesaggio e sviluppo del territorio.

Ti potrebbe interessare