Regione, protocollo d’intesa per l’utilizzo di graduatorie di altri enti

Pubblicato il 26 Febbraio 2020 in Lavoro, Territorio

 

Nel corso della seduta di oggi (mercoledì 26 febbraio) la Giunta regionale, presieduta da Arno Kompatscher, ha approvato, su proposta del vicepresidente, Maurizio Fugatti, lo schema di protocollo d’intesa tra la Regione e le Camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura di Trento e di Bolzano per l’utilizzo di graduatorie di concorsi pubblici per l’assunzione a tempo indeterminato. In sostanza, grazie al protocollo d’intesa, la Regione e le Camere di Commercio di Trento e di Bolzano possono ricorrere all’utilizzo reciproco di graduatorie di concorsi e selezioni pubbliche approvate dai tre enti, che fanno parte dello stesso comparto contrattuale, per l’assunzione a tempo indeterminato di personale nei profili professionali comuni o analoghi ai tre enti. Il protocollo prevede che il profilo professionale debba essere lo stesso per i tre enti o quanto meno debbano essere analoghe le mansioni previste per i profili professionali ed i titoli di studio richiesti per l’accesso dall’esterno.

Procedure più rapide per coprire i posti vacanti

La stipula del protocollo si basa su di una legge regionale che consente, appunto, di accedere alle graduatorie di altri enti, Province autonome, Comuni della Regione ed extraregionali, nonché del Ministero della Giustizia. Lo scopo principale dell’intesa è quello di accelerare le assunzioni utilizzando graduatorie già esistenti e rendendo quindi più rapide le procedure concorsuali che spesso sono lunghe e complesse. La convenzione consentirà di coprire in tempi brevi, in primo luogo, posti vacanti presso gli uffici giudiziari e gli uffici centrali della Regione.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211