Recco, la tecnologia che trova gli alpinisti dispersi

Pubblicato il 28 Ottobre 2016 in Innovazione, Territorio

Recco  

Per la ricerca dei 4 alpinisti coinvolti nel tragico incidente di Val di Vizze in Alto Adige è stato utilizzato un nuovo strumento per localizzare persone dall’elicottero. Si tratta del detettore Recco sar, un’apparecchiatura che permette di ricercare chiunque sia in difficoltà in zone aperte, in qualsiasi periodo dell´anno, purché equipaggiato con i riflettori appositi.

Il nuovo strumento utilizzato dalla società di elisoccorso Aiut Alpin per trovare gli alpinisti dispersi in Val di Vizze è costituito dalla stessa tecnologia utilizzata nel Sistema di Soccorso in Valanga, diffusa in tutto il mondo da oltre 30 anni. Grazie all’ulteriore sviluppo dell’antenna, Recco ha messo a punto un detettore da elicottero con un segnale di ricerca molto più ampio rispetto a quello classico usato nel soccorso in valanga. Ciò significa che aree molto più vaste possono essere perlustrate più rapidamente e pertanto i tempi di ricerca possono essere sensibilmente ridotti. Questo sviluppo permetterà al già esistente sistema globale Recco per il soccorso in valanga di espandersi fino a coprire tutte le forme di attività all’aperto e tutto l’anno.

Come funziona Recco

Il sistema consiste di due parti: un detettore che viene utilizzato dalle organizzazioni di soccorso professionale e riflettori integrati nell’equipaggiamento di chi pratica attività outdoor. Un segnale radar viene trasmesso dal detettore durante la ricerca. Il segnale radar viene riflesso dal riflettore al detettore che lo trasforma a sua volta in segnale acustico. Circa 200 marchi nel settore outdoor integrano i riflettori Recco in tutte o in una parte delle loro collezioni.
Con riferimento all’incidente di Val di Vizze, un riflettore si trovava integrato nel casco da alpinismo.

Recco sar è un progetto che si sta gradualmente implementando nelle aree forestali e montane, dove le attività outdoor sono frequenti. Il nuovo prodotto è stato sviluppato e provato nel corso di un paio di anni in Svizzera, Svezia e Norvegia. I detettori sono attualmente collocati in Valle d’Aosta (SAV), Valais (Air Zermatt) e Alto Adige (Aiut Alpin).

Per maggiori informazioni consultare il sito di Recco.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211