Menu

Reati, numero invariato. E in Alto Adige sono meno del resto d’Italia

Pubblicato il 4 marzo 2016 in Culture, Territorio

reati  

Un dato quasi invariato e sempre ben sotto la media nazionale: la provincia di Bolzano si conferma abbastanza tranquilla per quanto riguarda il numero dei reati. Lo racconta il report annuale dell’Astat, riferito ai numeri del 2015:  i reati denunciati sono stati 17.862, con una crescita minima (+0,1%) rispetto all’anno precedente. Dall’indagine si può notare la crescita dei furti (+10,3%), che rappresentano oltre la metà (57,3%) del numero totale dei 17.862 reati, mentre sono in calo quasi tutte le altre tipologie di reato, come i danneggiamenti (-16,4%), le truffe e frodi informatiche (-12,7%), le rapine (-9,8%) e i reati legati agli stupefacenti (-22,1%). Ma il dato che più di altri fa intuire la qualità della vita è un altro: in Provincia di Bolzano sono stati denunciati 34,5 reati ogni mille abitanti, un dato che pone l’Alto Adige al di sotto della media italiana, pari a 46,3 reati ogni 1.000 abitanti.

Negli ultimi sei anni si osserva un costante incremento delle denunce in provincia di Bolzano, passate dalle 14.341 unità del 2009 alle 17.862 unità del 2014 (+24,6%). Quasi tre denunce su dieci, tra quelle effettuate nel 2014, fanno riferimento a un reato il cui presunto autore è stato scoperto nel medesimo anno (4.858 denunce, pari al 27,2% del totale). Nel contempo il 2014 ha visto riconosciuto il presunto autore di 772 delitti denunciati in anni precedenti, in calo rispetto al corrispettivo dato di 1.030 delitti evidenziato nel 2013.  Oltre al numero dei delitti denunciati è anche possibile analizzare i dati relativi alle persone sospettate di aver commesso i delitti denunciati, e tra queste, quelli dei minori di 18 anni.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211