Menu

Il cantiere a portata di smartphone. Così la realtà virtuale aiuta le PMI

Pubblicato il 16 Febbraio 2018 in Innovazione

 

Uno schermo a grandezza naturale per vedere il progetto in scala reale, uno a uno: il powerwall. La possibilità attraverso lo smartphone di navigare dentro un cantiere ancora in definizione, calpestando virtualmente spazi per capire le possibilità di riuscita di un’idea e poter vedere come sarebbe a completamento. La realtà virtuale in soccorso delle imprese, anche e soprattutto le PMI. A questo mirano alcuni progetti di Fraunhofer Italia raccontati dal magazine online Vertical Innovation. A lavorarci è il team Process Engineering in Construction (PEC) dell’istituto di ricerca, pronto a sfruttare tutti i progressi della digitalizzazione per renderli applicabili ai processi di costruzione.

«Lavoriamo – spiega Alice Schweigkofler, ingegnere edile e parte del competence team – per migliorare i processi sia nelle nuove costruzioni che in quelle esistenti, con l’obiettivo di avviare un processo di digitalizzazione per l’edilizia e quindi anche per l’applicazione nel settore delle costruzioni delle tecnologie di realtà virtuale e aumentata». Il Fraunhofer Italia fa parte dell’ecosistema innovativo presente al NOI  Techpark. Là c’è una postazione che mette insieme  hardware e software. Il tutto si basa sulla realtà aumentata. A elaborare l’ambiente virtuale dando in sostanza «vita» ai progetti bidimensionali è il software proprietario «VRfx» creato dall’IAO, l’Istituto per l’ingegneria industriale di Frauhofer a Stoccarda, in Germania. «Questa soluzione – prosegue Schweigkofler – si può utilizzare per diversi ambiti. Noi la usiamo per la prototipazione virtuale degli edifici: si possono così verificare in anticipo quanto gli spazi sono fruibili ed evidenziare eventuali errori nella progettazione, prima di passare alla costruzione».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211