Menu

Rasa, arriva il teleriscaldamento

Pubblicato il 27 Novembre 2018 in Territorio

 

In estate sono iniziati i lavori di scavo per l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento di Rasa. Entro poche settimane i primi clienti potranno utilizzare il teleriscaldamento per riscaldare i loro edifici. «I primi allacciamenti potranno essere attivati ancora entro quest’anno, da metà dicembre», spiega Franz Berretta, il direttore tecnico di ASM Bressanone SpA, l’azienda che ha eseguito i lavori per la società Teleriscaldamento Naz-Sciaves srl. L’approvvigionamento della frazione di Rasa è stato realizzato tramite un collegamento tra la già esistente rete di teleriscaldamento di Novacella e la centrale di Sciaves. «La maggior parte dei lavori nel paese sta per essere completata. Anche i lavori per la condotta di collegamento tra la centrale di Sciaves e Rasa siccome i lavori presso Köfererleite a Novacella saranno completati nei prossimi giorni», ricorda Berretta.

Ora che anche i cittadini di Rasa potranno utilizzare il teleriscaldamento, pratico ed ecosostenibile, il sindaco del comune di Naz-Sciaves, Alexander Überbacher, è soddisfatto: «Una centrale di teleriscaldamento approvvigiona già da anni le utenze domestiche e produttive di Sciaves. La centrale a biomassa e la rete vengono gestite dalla società Teleriscaldamento Naz-Sciaves srl. Grazie alla collaborazione tra la Teleriscaldamento Varna-Bressanone Scarl srl ed il Comune di Naz-Sciaves, l’ampliamento della reta a Rasa è stato realizzato in breve tempo. Insieme ai tubi per il teleriscaldamento sono stati rinnovati dei tubi per l’acqua potabile e un tratto del canale dell’acqua piovana di Rasa. L’esecuzione simultanea dei lavori ha permesso di risparmiare notevoli costi». «I lavori saranno completati nella primavera del 2019», dice Franz Berretta. «Da quel momento, i circa settanta clienti che fino ad oggi hanno sottoscritto il contratto di allacciamento alla rete saranno in grado di utilizzare il calore proveniente da biomassa a impatto zero sul clima. Tuttavia, chi fosse interessato, potrà richiedere l’allacciamento in qualsiasi momento».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211