Protezione del clima, CasaClima premia i Comuni più virtuosi

Pubblicato il 6 Marzo 2020 in Infrastrutture

 

L’Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima ha premiato anche quest’anno i Comuni particolarmente virtuosi per le loro politiche esemplari in materia di energia e protezione del clima. Sono 25 i Comuni che partecipano già al programma ComuneClima e altri 21 all’iniziativa introduttiva ComuneClima Light. Quasi un altoatesino su due vive oggi in un ComuneClima certificato.

In realtà la premiazione si sarebbe dovuta tenere il 5 marzo 2020 durante una cerimonia nel NOI Techpark, ma purtroppo l’evento ha dovuto essere annullato con breve preavviso a causa delle precauzioni da decreto anti coronavirus. Tuttavia ciò non cambia niente rispetto all’azione concreta a tutela del clima di quei comuni che sono stati in grado di completare con successo l’audit dell’agenzia per essere certificati ComuneClima. I comuni di Corvara, Aldino e Caldaro sono i nuovi membri della famiglia, mentre i ComuniClima di Badia, Nova Ponente, Lana, Vipiteno e Merano sono stati premiati per aver migliorato le loro prestazioni rispetto all’anno precedente. Campo Tures, inoltre, primo ComuneClima dell’Alto Adige, è stato ricertificato.

I comuni impegnati in prima linea per la protezione del clima

Il programma ComuneClima è basato sull’European Energy Award (eea) e supporta i Comuni nello sviluppo e nell’attuazione di misure di protezione del clima e sull’energia. “Questa iniziativa è quindi anche una componente centrale nella realizzazione dei nostri obiettivi all’interno della strategia KlimaLand. I Comuni rappresentano al tempo stesso anche la chiave per raggiungere e coinvolgere la popolazione in questo processo”, afferma Ulrich Santa, Direttore Generale dell’Agenzia CasaClima, sottolineando l’importanza dell’impegno dei comuni premiati per il clima.

Vantaggi per i cittadini e per l’ambiente

Anche quest’anno il processo di certificazione ha dimostrato quanto diverse siano le possibilità di intervento dei comuni. Le misure attuate vanno dal risanamento energetico degli edifici pubblici alla conversione dell’illuminazione stradale in un’efficiente illuminazione a LED, dalle nuove offerte per la mobilità sostenibile e la riduzione del traffico alla costruzione di impianti a biomassa e di reti di teleriscaldamento, dall’introduzione di una gestione energetica comunale sistematica dell’energia a varie offerte per i cittadini.

“Alla fine gli sforzi per la protezione del clima dovrebbero ripagare anche le amministrazioni grazie ai risparmi energetici ottenuti e contribuire all’aumento della qualità della vita dei cittadini, motivo per cui molti comuni utilizzano con successo la certificazione anche per il marketing territoriale in termini di sostenibilità”, afferma Ulrich Santa, spiegando il valore aggiunto dell’iniziativa per l’ambiente e per la popolazione.

Nuovo sportello per i comuni

Come ulteriore sostegno ai comuni e alle amministrazioni pubbliche è stato inoltre istituito uno sportello speciale presso l’Agenzia CasaClima. “CasaClima e l’Agenzia per l’Ambiente, in collaborazione con il GSE (Gestore dei servizi energetici), informeranno e sosterranno i comuni non solo in termini tecnici, ma soprattutto sulle varie possibilità di finanziamento a livello provinciale e statale”, così Ulrich Santa per spiegare l’obiettivo dello sportello.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211