Centrale Ponte Gardena, ecco le opere di compensazione

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Ai Comuni di Barbiano, Castelrotto, Laion e Ponte Gardena, interessati dall’impianto idroelettrico di Ponte Gardena, ogni anno spettano fondi ambientali che il titolare della concessione idroelettrica, la società Alperia Greenpower, è tenuta a versare quale compensazione per l’incidenza dell’impianto sull’ambiente. Tali fondi vengono impiegati secondo criteri fissati dalla Giunta provinciale che indicano tra le priorità la costruzione e il risanamento delle reti fognarie e condotte idropotabili, il miglioramento dell’efficienza energetica, ad esempio nell’illuminazione pubblica o col risanamento energetico di edifici pubblici quali scuole, asili.
Per il periodo 2017-2019 la società Alperia Greenpower, titolare della concessione fino al 2040, verserà ai Comuni rivieraschi 590mila euro, 295mila euro alla Provincia, mentre trattiene 215mila euro per interventi autonomi.
La proposta di protocollo d’intesa riferito al Piano ambientale presentata dall’assessore all’ambiente e energia Richard Theiner, è stata accolta dalla Giunta provinciale nella seduta di oggi, 31 ottobre. Il documento è stato predisposto dal Comitato di centrale, in cui sono rappresentati Provincia, Comuni e concessionario.

Gli interventi ambientali

Alperia Greenpower con i 215mila euro che si è riservata, prevede di attuare direttamente misure riferite all’installazione di un sistema di disabbiamento sperimentale e per l’inserimento dello scarico del depuratore nel sistema di derivazione, nonché l’effettuazione di un programma di monitoraggio lungo i corsi d’acqua derivati. La rimozione della presa sussidiaria sul Rio Premesa sarà eseguita tramite l’Agenzia protezione civile.
La Provincia con le assegnazioni spettanti, 295mila euro, contribuirà all’allestimento del nuovo Centro visite del Parco naturale Sciliar-Catinaccio a Siusi, finanziato in gran parte con i fondi ambientali derivanti dalla Centrale di Cardano. Ha in programma, inoltre, interventi per la valorizzazione del rio Gardena.
Il Comune di Barbiano investirà i 5mila euro per l’illuminazione pubblica con il montaggio di lampade led.
Il Comune di Castelrotto impiegherà i 224mila euro che gli vengono assegnati per il rinnovo delle captazioni dei sorgenti in località Gumderdun, intervento che finanzia anche con i fondi ambientali che gli spettano dall’impianto di Cardano.
L’importo maggiore che il Comune di Laion intende spendere dei 140mila  euro spettanti è per la realizzazione della fermata per l’autobus al km 3,9 km della strada statale SS242 e di quella al km 4,7 della strada provinciale SP 139, nonché e per la separazione delle acque bianche e nere.
Il risanamento energetico del municipio e la realizzazione di infrastrutture per Castel Forte e misure per la sicurezza del rischio idrogeologico costituiscono la priorità per il Comune di Ponte Gardena al quale saranno versati 220mila euro.

Ti potrebbe interessare