Pmi, tornano i voucher per gli export manager

Pubblicato il 17 Ottobre 2017 in Imprese, Opportunità

export alto adige  

Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione 26 milioni di euro per promuovere il processo di internazionalizzazione delle piccolissime, piccole e medie imprese. Le aziende che intendono accedere a mercati esteri, ma che non dispongono di una persona qualificata in azienda, possono richiedere un voucher per l’affidamento di un incarico a un export manager esterno. Tale figura dovrà lavorare per una società di consulenza iscritta nell’albo ministeriale degli export manager. Sosterrà l’impresa in vari campi, ad esempio per analisi di mercato, l’acquisizione di clienti, questioni giuridiche, contrattuali e fiscali.

Le domande a partire dal 28 novembre

Sono previsti sostegni economici per due periodi distinti: per un incarico di sei mesi, con una spesa minima di 13.000 euro, verrà erogato un voucher da 10.000 euro, mentre per un incarico annuale, con spese pari ad almeno 25.000 euro, sarà erogato un voucher del valore di 15.000 euro. Le imprese interessate possono compilare, a partire dal 21 novembre, l’apposito modulo sul sito del Mise e inoltrarlo dal 28 novembre in poi. I voucher vengono assegnati dal Ministero in ordine cronologico di arrivo delle domande. «Per una piccola impresa non è semplice costruire un business strutturato e sostenibile per competere su scala internazionale. Questi incentivi statali sono un’opportunità per farsi aiutare da esperti ad accedere ai mercati e a predisporre una strategia a lungo termine» spiega Alfred Aberer, Segretario generale della Camera di commercio di Bolzano.

Dal 16 ottobre le società interessate potranno iscriversi nell’albo degli export manager del Mise, al quale accederanno le imprese richiedenti il contributo. Tutte le informazioni sul bando e sul decreto legislativo sono reperibili sul sito internet www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/commercio-internazionale/2037086-scheda-voucher-internazionalizazzione-2017. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla Camera di commercio di Bolzano, persona di riferimento Alfred Aberer, tel. 0471 945 612, e-mail: alfred.aberer@camcom.bz.it.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211