Ecco i pirati del Kalterersee: giro d'Italia in tandem per far conoscere il vino di Caldaro

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Tornano i pirati ma – per una volta – non si può che esserne felici. Non per uno spassionato amore verso Emilio Salgari, ma perché Andrea Moser e Gerhard Sanin sono due pirati un po’ sui generis, i pirati del Kalterersee. Prima di tutto perché nella vita fanno altro: sono i responsabili enologici delle cantine Kaltern e Erste+Neue, le due realtà cooperative di Caldaro. E poi perché sono già sbarcati sulla penisola. Dal lago di Caldaro, infatti, partiranno per un tour in dodici tappe che attraverserà l’Italia. Lo faranno in tandem, un mezzo che non è poi così tanto piratesco. L’obiettivo? Far conoscere la loro schiava. E anche qua non si deve pensare male: stiamo parlando del vitigno Vernatsch (Schiava appunto) da cui si produce il Kalterersee (Lago di Caldaro DOC). 

Il tour dei pirati del Kalterersee

Ed ecco quindi l’idea (geniale) per farlo conoscere: partenza il 15 maggio da Caldaro, arrivo il 26 a Capri. Nel mezzo altre dieci tappe con degustazioni e pubblicità del vino, seguiti da un’auto ammiraglia con due videomaker che riprenderanno il giro d’Italia in bici. Il tragitto? All’inizio si passerà da Lazise. Lunedì 16 maggio tappa sul Garda: Moser e Sanin sconfineranno fino a punta San Vigilio (non in tandem, ma in motonave) per una degustazione di Kalterersee abbinata ad un menu a base di pesce di lago. Il giorno dopo saranno a Reggio Emilia ospiti dell’osteria Piccola Piedigrotta (dalle ore 19, in Piazza 25 Aprile) dove l’abbinamento del Kalterersee sarà con i piatti a base di Mozzarella prodotta con latte di Vacche Rosse. Poi si punterà verso terre di altri vini, importanti, come Firenze, Siena. Per dare infine spazio a Roma, Napoli e chiusura a Capri.

Ecco la pagina facebook dove seguire l’avventura. Fatelo: di sicuro non ci sarà da annoiarsi.

Ti potrebbe interessare