Menu

Passo Rombo, strada sistemata e museo per i 50 anni

Pubblicato il 23 Settembre 2017 in Territorio, Turismo

 

Passo Rombo, strada migliorata per un tratto di quasi due chilometri grazie a un progetto europeo. La valorizzazione dell’area di Passo Rombo sul confine italoaustriaco con strada e strutture museali è stata al centro dell’incontro tra il direttore della Ripartizione provinciale servizio strade Philipp Sicher con i rappresentanti della Timmelsjoch Hochalpen Spa Franz Pixner e Alban Scheiber, il sindaco di Moso in Passiria Gothard Gufler, tecnici e amministratori comunali. In occasione delle celebrazioni per i 50 anni dell’apertura della strada per Passo Rombo e per i 20 anni dell’Accordo di Schengen sarà aperto il “Timmel Transit Museum”, attualmente in fase di realizzazione per raccontare la movimentata storia della costruzione della strada per il passo sul versante altoatesino. Si tratta di un progetto finanziato nell’ambito del programma Interreg Italia-Austria nonché dal Comune di Moso e dalla Ötztal Tourismus.

Nel frattempo il Servizio strade del Burgraviato, grazie al finanziamento aggiuntivo di 1,7 milioni di euro disposto dalla Giunta provinciale, risana un tratto di strada di 1,7 km dal passo fino alla galleria “Scheibkopf”. Gli interventi, come ha spiegato il direttore Sicher, prevedono la costruzione di muri di contenimento a valle, la sezione asfaltata larga 6 metri e un nuovo manto stradale, un sistema di drenaggio a monte. La partenza dell’autobus di Passo Rombo nel giugno 2018 segnerà l’avvio delle celebrazioni. La nuova struttura museale avrà un costo di 630mila euro mentre la spesa complessiva del progetto Interreg di valorizzazione dell’area transfrontaliera è di circa 1,5 milioni di euro, dei quali 900mila assicurati dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale FESR.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211