Menu

Parchi naturali, riaprono altri quattro centri visite

Pubblicato il 2 Maggio 2019 in Territorio, Turismo

parchi  

La stagione dei parchi naturali in Alto Adige prende il via in altri quattro centri visite delle aree protette. Dopo l’avvenuta riapertura del centro visite Monte Corno di Trodena e del centro visite Gruppo di Tessa di Naturno, oggi, 2 maggio, è la volta dei centri visite Tre Cime, Puez-Odle, Fanes-Senes-Braies e Vedrette di Ries-Aurina, mentre per i centro visite Sciliar-Catinaccio bisognerà attendere il 4 giugno. Per i visitatori sono previste manifestazioni, mostre temporanee, serate a tema e film per approfondire vari argomenti legati ai parchi naturali e, in maniera particolare, alla loro flora e fauna. “Ogni singola iniziativa contribuisce a fonire ai visitatori un colpo d’occhio nel meraviglioso mondo dei rispettivi parchi naturali” fa presente l’assessora provinciale competente Maria Hochgruber Kuenzer. “Visitando le aree protette e i centri visite di riferimento residenti e turisti possono fare esperienza della biodiversità e acquisire maggiore consapevolezza del valore della natura intatta. Vale la pena visitare i parchi naturali e i loro centri visite”, conclude l’assessora.

Centro visite Puez-Odle

“Bye Bye Butterfly” è il titolo della mostra temporanea che accompagnerà la stagione estiva presso il Centro visite Puez-Odle (tel. 0472 842523). L’esposizione è incentrata sulla metamorfosi da bruco a farfalla e offre la possibilità di ammirare dal vivo splendidi esemplari di farfalla. Immagini e modelli in mostra informeranno i visitatori sulla biologia e su vari aspetti della vita delle farfalle.

Centro visite Fanes-Senes-Braies

La mostra temporanea ospitata presso il Centro visite Fanes-Senes-Braies (tel. 0474 506120) è dedicata a “La volpe un predatore silenzioso”. L’esposizione, presa in prestito dal Parco nazionale dello Stelvio, rivela le particolarità di questo mammifero solitario dalle elevate capacità di adattamento, cacciatorore formidabile.

Centro visite Vedrette di Ries-Aurina

Presso il Centro visite Vedrette di Ries-Aurina (tel. 0474 677546) sarà visitabile dal 2 al 25 maggio la mostra temporanea sugli anfibi in Alto Adige. Concepita e realizzata dall’ufficio parchi naturali, l’esposizione illustra la loro vita e i loro habitat spiegando anche che cosa si può fare per tutelarli. Dal 31 maggio al 18 agosto sarà ospitata la mostra fotografica sul ritiro dei ghiacciai in provincia di Bolzano e nel Land austriaco del Tirolo. Viene documentato come il ghiaccio sui ghiacciai e il permafrost reagiscano ai cambiamenti climatici che interessano le Alpi. Ai visitatori vengono fornite informazioni sui metodi di misura dei ghiacciai. L’esposizione fa parte del progetto interregionale “Glistt”.

Centro visite Tre Cime

Al Centro visite Tre Cime (tel. 0474 973017) sarà ospitata la mostra temporanea “In alto! Sentieri e rifugi nelle Alpi” che sarà inaugurata alla presenza dell’assessora provinciale Maria Hochgruber Kuenzer il 18 maggio. Realizzata dall’Alpenverein AVS locale in collaborazione con quello austriaco e tedesco in occasione del 150° della sua costituzione. I parchi naturali dell’Alto Adige sono aperti (ingresso gratuito) dal martedì al sabato, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18, nei mesi di luglio e agosto prevista anche l’apertura domenicale. La chiusura è fissata al 31 ottobre.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211