Festival Studentesco: ecco il corto del Pascoli che ha vinto la Movie Night

Pubblicato il 6 Aprile 2018 in Culture

 

Una riflessione molto profonda sull’essere umano nei tempi moderni, dal nostro rapporto con i mass media al modo in cui questi influenzano la nostra percezione della realtà.  È questo il tema al centro di «Panem et Circenses», il cortometraggio vincitore della Movie Night, prima serata di competizioni della 48ma edizione del Festival Studentesco, la manifestazione che ogni anno coinvolge centinaia di studenti di tutta la provincia in una vera e propria gara artistica. A vincere nella categoria cinematografica è stato anche quest’annoil Liceo Pascolisuperando la concorrenza degli altri 6 lavori in gara presentati ufficialmente durante la serata di giovedì 5 aprile al Filmclub-Capitol di Bolzano. Già l’anno scorso il Liceo Pascoli aveva vinto con un corto sulla dislessia dal titolo «Io come un pesce sugli alberi»,scritto e diretto dalla giovane Giada Tuffanelli. Anche quest’anno lastudentessa19enne è stata la registadell’opera vincitrice. Ma a colpire la giuria, composta daSophy Pizzinini della IDM Film Commission, Emanuele Vernillo della Scuola Zelig di Bolzano e Antonella Arseni del Bolzano Film Festival Bozen, l’alta qualità generaledei video in competizione e il grande coraggio dei neoregisti nella scelta dei temi trattati. C’è chi ha affrontato gli argomenti legati al disagio giovanile, chi ha sviluppato una riflessione sui disturbi mentali, chi invece si è cimentato sull’amore omosessuale.

A convincere tutti però è stato Panem et Circenses: «Volevamo – spiega Giada Tuffanellidel Pascoli, autrice del corto vincitore insieme a Samuele Daccordo, Francesca Cavalli, Sara Raffaelli, Veronica Pasqualon, Davide Magurano e Matteo Peratoner–raccontare il concetto della schiavitù volontaria che in un certo senso caratterizza i nostri tempi. Ormai non si vive più nel mondo della realtà e della cronaca, ma in una bolla di messaggi pubblicitari e intrattenimento, dove non vogliamo essere confrontati con i problemi del mondo». Ora il cortometraggio vincitore sarà proiettato al Bolzano Film Festival durante la serata del 15 aprile. Dal 30 luglio al 5 agosto 2018 il regista vincitoreavrà inoltre la possibilità di realizzare un cortometraggio sotto la guida degli esperti del settore al«Filmworkshop per ragazzi», organizzato dalla IDM Film Commission.  Ecco il corto vincitore:

«Quelli presentati sono tutti lavori molto maturi – spiega Elisa Weiss, presidente di Artist Club, associazione di volontari che organizza il Festival–sia a livello dei contenuti che a livello di realizzazione. Quest’anno i ragazzi hanno voluto affrontare tematiche non sempre facili che gli stanno veramente a cuore. Anche nelle scelte per la realizzazione hanno dimostrato grande libertà e coraggio».

Questo l’elenco dei cortometraggi in gara:

  1. IISS Galileo Galilei – Una notte all’opera
  2. Liceo scientifico delle scienze applicate Rainerum – Pierrot Lunaire
  3. Liceo Scientifico Evangelista Torricelli – Con Altri Occhi
  4. ITAS Sandro Pertini – Where is My Mind
  5. Gymnasium Walther v. d. Vogelweide – True Colours
  6. Liceo delle scienze umane e artistico Giovanni Pascoli –Panem et Circenses
  7. Liceo classico e linguistico Giosuè Carducci – La follia

 

DSC_8945

Un weekend con il Festival

 

Ora parte un weekend pieno di appuntamenti con il Festival Studentesco. Dopo il Quizzonedi venerdì sera 6 aprile(19.30 al Centro Giovani Vintola), sabato 7 aprile, dalle ore 14, tornano in piazza Walther i Contest Artisticicon gare in pittura, fotografia e songwriting. Domenica 8 aprilealle 14 al Campo Coni invece si terranno i Giochi Senza Frontiere.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211