Opere stradali, passi avanti in quattro cantieri altoatesini

Pubblicato il 3 Marzo 2020 in Infrastrutture

 

Rendere più comoda ed efficace la mobilità per i singoli cittadini, fare in modo che i flussi di traffico siano più fluidi e regolari, migliorare la sicurezza di tutti gli utenti della strada. Sono queste le priorità che si è posto il Servizio strade nei suoi lavori di ammodernamento della rete viaria altoatesina. “Oltre alle grandi opere – commenta l’assessore Daniel Alfreider – lavoriamo costantemente ad una serie di interventi di adeguamento che coprono in maniera capillare tutto il territorio provinciale. Si tratta di investimenti importanti non solo per una mobilità migliore, ma anche per sostenere l’economia locale”. Attualmente, secondo il direttore della Ripartizione infrastrutture, Valentino Pagani, i cantieri che stanno facendo registrare i progressi principali sono quelli di Laives, Lagundo, San Candido e Campo di Trens.

Nuova rotonda a Laives, lavori sulla Me-Bo a Lagundo

Laives si sta lavorando alla sistemazione definitiva della rotatoria Laives Nord, visto che dopo il completamento della circonvallazione è stata realizzata una rotonda provvisoria per consentire di realizzare le opere di consolidamento del sottofondo stradale. Questa fase può considerarsi conclusa, e quindi dopo Pasqua potranno prendere il via i lavori per la rotatoria definitiva (costo 347.000 euro) che verrà realizzata dalla ditta Göller. A Lagundo, invece, inizieranno nella seconda metà di marzo i lavori di ampliamento della superstrada Merano-Bolzano nella zona compresa tra lo svincolo di Marlengo e la stazione di servizio lungo la Me-Bo. Oltre ai lavori di ampliamento, vi saranno anche interventi per migliorare la sicurezza stradale. L’investimento complessivo è di 792.000 euro e i lavori sono stati affidati alla Deco.Bau.

Ponte a Sesto Pusteria, più sicura la stada di Passo Pennes

Fra Sesto Pusteria e San Candido, lungo la strada statale 52 (statale Carnica), questa primavera, non appena le condizioni meteorologiche lo renderanno possibile, prenderanno il via i lavori di ricostruzione del ponte situato al km. 121,04. L’opera si trova in pessime condizioni e deve essere realizzata ex novo con un investimento di 385.660 euro. Al via presumibilmente a fine aprile, infine, i lavori per la messa in sicurezza dal rischio di caduta massi e la stabilizzazione di un tratto della strada che porta a Passo Pennes, nel Comune di Campo di Trens. La ditta Unirock, che si è aggiudicata i lavori per una somma di 392.000 euro, eseguirà alcuni urgenti interventi di sicurezza tra cui la posa di reti paramassi, di micropali per dare stabilità al pendio e di pulizia della parete rocciosa.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211