Un nuovo faro di ultima generazione per il Pelikan 2

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Da pochi giorni l’elicottero Pelikan 2 stazionato a Bressanone è stato dotato di un innovativo faro ad alte prestazioni. L’attrezzatura permetterà al velivolo di soccorso di atterrare autonomamente nelle ore notturne anche senza l’ausilio di illuminazione a terra. Inoltre, l’illuminazione della zona di atterraggio potrà essere effettuata a mezzo di luce infrarossa, percepibile solamente tramite l’apposito dispositivo per la visione notturna in dotazione all’equipaggio. In questo modo, sia i residenti che gli animali selvatici non saranno disturbati dal potente fascio di luce del faro in caso di intervento. Il nuovo accessorio ha anche un grande potenziale per le operazioni di ricerca notturna dal momento che il faro è in grado di generare un cono di luce da 75 metri di diametro sul terreno a un chilometro di distanza.

Heli – Elisoccorso Alto Adige

L’associazione Heli – Elisoccorso Alto Adige è stata fondata ufficialmente nel 2010 e gestisce il servizio di Elisoccorso in Alto Adige su incarico della Giunta Provinicale di Bolzano. I membri dell’associazione sono l’Alpenverein Südtirol, il Landesrettungsverein Weißes Kreuz, il Soccorso Alpino nell’Alpenverein Südtirol, il Soccorso Alpino e Speleologico Alto Adige CNSAS e il Club Alpino Italiano. L’Elisoccorso Alto Adige dispone di due elicotteri di soccorso Pelikan 1 con base a Bolzano e Pelikan 2 con base a Bressanone. Durante i periodi stagionali il servizio viene supportato dal Pelikan 3 con base a Lasa e dall’Aiut Alpin Dolomites con base a Pontives in Val Gardena. L’anno scorso l’Elisoccorso Alto Adige ha effettuato 3.359 interventi e svolto 128.479 minuti di volo.

Ti potrebbe interessare