Niederstätter, lavori in corso (con webcam) per la funivia sullo Zugspitze

Pubblicato il 20 Giugno 2017 in Imprese, Territorio

 

Saranno diversi i record mondiali in possesso della nuova funivia che dovrebbe essere inaugurata in dicembre sulla Zugspitze. Uno dei record è rappresentato dal traliccio d’acciaio per funivia aerea più alto del mondo. La struttura, con i suoi 127 metri di altezza, sarà realizzata anche con la partecipazione dell’Alto Adige. La Niederstätter SPA di Bolzano, infatti, è la fornitrice della gru alta 133 metri.

Negli anni passati è già capitato spesso che la Niederstätter SPA assumesse incarichi dall’estero. L’azienda di Bolzano è richiesta soprattutto in caso di cantieri che presentino particolari difficoltà. Grazie alla lunga esperienza di lavoro in area alpina e nei grandi cantieri, e grazie alla costante formazione professionale, il personale della Niederstätter ha sviluppato idonee competenze per superare anche le sfide più impegnative. Questa settimana, la gru destinata alla realizzazione del traliccio raggiungerà la ragguardevole altezza finale al gancio di 133 metri. È cresciuta per così dire passo a passo, insieme al cantiere. Ciò è stato reso possibile da un impianto idraulico di sollevamento, grazie al quale la parte superiore della gru è stata innalzata per installare un ulteriore elemento della torre di 4,14 metri di altezza. Con la gru, che è in grado di sollevare carichi fino a 10 tonnellate, vengono fissati nella giusta posizione alcuni elementi prefabbricati del traliccio. Una particolarità di questo cantiere è che tutta l’attività viene scrupolosamente documentata per mezzo di diverse webcam. Le riprese sono visibili presso il link: www.zugspitze.de/de/sommer/aktuell/panoramakameras

Schermata 2017-06-20 alle 14.19.41

Dopo la fornitura della gru per la ditta Stahlbau Pichler di Bolzano, che sta attualmente realizzando la stazione a monte della funivia, per la Niederstätter SPA si tratta già del secondo intervento alla costruzione della nuova funivia dell’Eibsee. Questo cantiere è caratterizzato da tempistiche piuttosto strette e condizioni climatiche anche estreme, pertanto l’azienda esecutrice cura al massimo l’affidabilità dei fornitori. E la Niederstätter è risultata assai convincente, anche perché la gru è costantemente controllata dal reparto assistenza. Tramite la sorveglianza remota Lidat, i dati relativi alle prestazioni della gru possono essere richiamati in qualsiasi momento dalla centrale aziendale. In questo modo è possibile scoprire irregolarità nel funzionamento addirittura prima che siano notate dall’operatore della gru. La produttività ottimale del cantiere è quindi assicurata. E attualmente tutto lascia pensare che l’inaugurazione della funivia avverrà nei tempi previsti.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211