Menu

Neogy, la joint venture per lo sviluppo della mobilità elettrica

Pubblicato il 2 Luglio 2019 in Innovazione

 

Da Alperia e Dolomiti Energia Holding nasce Neogy, società per lo sviluppo della mobilità elettrica. Alperia e Dolomiti Energia Holding hanno sottoscritto l’ingresso di Dolomiti Energia Holding – con una quota pari al 50% – nel capitale sociale di Alperia Smart Mobility, società attraverso cui le due società intendono procedere allo sviluppo congiunto del settore della mobilità elettrica. Dopo il closing la società ha preso il nome di Neogy. Con tale accordo, che ha ottenuto il nulla osta dall’Autorità Antitrust, e al supporto di due player come Alperia e Dolomiti Energia Holding, Neogy si pone l’obiettivo di acquisire una posizione di leadership nel settore della mobilità elettrica. Neogy, grazie all’unione delle due reti attualmente esistenti, parte con una dotazione inziale di 350 stazioni di ricarica già presenti sul territorio Regionale. La società, in linea con i Piani per la mobilità elettrica, locali e nazionali, e gli obiettivi comunitari di riduzione del 60% delle emissioni di anidride carbonica generate da veicoli, ha poi pianificato importanti investimenti per espandere capillarmente l’attuale infrastruttura di colonnine di ricarica. Un programma ambizioso, accompagnato da una vasta gamma di offerte di servizi di ricarica domestici, aziendali e pubblici: sono infatti previste nei prossimi anni oltre 5000 nuove installazioni di stazioni di ricarica pubbliche e punti di ricarica dedicati presso strutture commerciali e ricettive. L’attività sarà focalizzata non solo nelle provincie di Trento e Bolzano ma si estenderà fin da subito anche ad altre zone del territorio nazionale. Tutte le stazioni di ricarica pubbliche di Neogy saranno alimentate con energia 100% rinnovabile, prodotta nelle centrali idroelettriche appartenenti ad Alperia e al Gruppo Dolomiti Energia per garantire la totale sostenibilità ambientale della mobilità elettrica, assicurando quindi una significativa riduzione dell’impatto ambientale nel settore dei trasporti con vantaggi in termini di miglioramento della qualità dell’aria, grazie alla diminuzione delle emissioni e alla riduzione dell’inquinamento acustico.

Per assicurare continuità di ricarica e la massima fruibilità da parte dei clienti finali, l’infrastruttura di ricarica sviluppata da Neogy garantirà la più ampia interoperabilità fra sistemi di ricarica e circuiti diversi e una facile accessibilità: tutti i punti di ricarica saranno infatti utilizzabili sia da clienti che abbiano stipulato un contratto con la società o con altri gestori suoi partner, che da clienti occasionali. Allo stesso modo i clienti di Neogy avranno la possibilità di ricaricare in Italia e in Europa anche presso le infrastrutture di altri operatori convenzionati. Il rifornimento si potrà pagare anche con modalità innovative, senza quindi la necessità di dover prima concludere un contratto. «Questa operazione – ha affermato Massimo De Alessandri Presidente di Dolomiti Energia Holding – ha un valore strategico ed è coerente con il percorso di sviluppo condiviso, che il Gruppo si è prefissato. Siamo felici di mettere a fattor comune con Alperia le nostre eccellenze e competenze e ci aspettiamo una crescita importante e un decisivo rafforzamento della presenza sul mercato della mobilità sostenibile. Questa partnership guarda al futuro in vista di nuove opportunità di sviluppo e di crescita su tutto il territorio italiano». «Alperia si impegna a creare un futuro smart e sostenibile e siamo convinti che collaborando si possa vincere questa sfida», spiega Johann Wohlfarter, ceo di Alperia. «Per questo siamo particolarmente felici dell’accordo con Dolomiti Energia, che ci permette di offrire un’infrastruttura di ricarica ampiamente diffusa e facilmente accessibile. Un passo importante per lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia». Il board della nuova società, nominato oggi dall’Assemblea dei Soci di Neogy sarà composto dal Presidente Nicola Fuet, dall’Amministratore Delegato Sergio Marchiori e dai Consiglieri Johann Wohlfarter e Ilaria Boccagni.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211