Mobilità elettrica, approvata la norma: contributi più vicini

Pubblicato il 30 Giugno 2017 in Agenda

 

Arriva il sostegno alla mobilità elettrica per i privati. La modifica inserita nella legge omnibus approvata oggi, 30 giugno, dal Consiglio provinciale prevede che in futuro le aziende ma anche i privati possano beneficiare di contributi per l’acquisto di auto elettriche. Per i privati si concretizza in un ribasso di 4mila euro suddiviso equamente fra contributo provinciale e sconto del rivenditore. L’incentivo provinciale è invece di 1000 euro per i veicoli «ibridi plug-in», a cui si aggiunge un analogo ribasso dei rivenditori che fa raddoppiare la cifra scontata. «Questa integrazione nella legge omnibus crea la necessaria base normativa per un sostegno semplificato ai privati che si dotano di mezzi elettrici e di stazioni di ricarica» sottolinea l’assessore Mussner.

Ridotta la burocrazia. «Tutto l’importo dello sconto all’atto dell’acquisto»

Presumibilmente entro metà luglio la Giunta provinciale definirà le misure di sostegno dettagliate e le modalità di pagamento nonché la base per la convenzione con i rivenditori. «Per ridurre l’impegno burocratico, non sarà necessario un modulo specifico: chi acquista un’auto elettrica beneficia di tutto l’importo del premio all’atto dell’acquisto» spiega Mussner. Sarà poi il rivenditore a rendicontare la quota della Provincia direttamente con l’Amministrazione. Gli incentivi si riferiscono ai mezzi immatricolati dal 1 maggio 2017 e valgono anche per enti pubblici e associazioni. L’assessore Mussner precisa che non è previsto il contributo per le bici elettriche e che, a differenza delle imprese, attualmente non sono previsti contributi ai privati per bici elettriche cargo e scooter elettrici.

Stazioni di ricarica aziendali, contributo del 70%

Il contributo alle imprese è di 2mila euro per i veicoli elettrici a batteria e a celle a combustibile, a cui se ne aggiungono altri 2mila come sconto del rivenditore. Le richieste di contributo delle imprese vengono trattate dalla Ripartizione provinciale economia. Nei casi di azienda che acquista veicoli elettrici a due, tre o quattro ruote, la Provincia prevede un contributo del 30% della spesa ammessa per un importo massimo di 1000 euro (senza sconto obbligatorio), l’acquisto di bici elettriche cargo (portata minima 150 kg) è incentivato con un contributo provinciale del 30%, per un importo massimo di 1500 euro. Infine l’impresa che acquista stazioni di ricarica aziendali per veicoli elettrici potrà beneficiare di un contributo del 70% fino a un massimo di 1000 euro, se l’attività esercitata in Alto Adige. Gli imprenditori possono presentare domanda quest’anno entro il 31 agosto, nel 2018 e 2019 il periodo di acquisto va da gennaio a fine giugno.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211