Metrobus Bolzano-Oltradige, tre lotti completati. Opera pronta nel 2019

Pubblicato il 30 Agosto 2016 in Infrastrutture

 

Su proposta dell’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner, la Giunta ha adeguato e aggiornato le caratteristiche tecniche del progetto metrobus che collegherà Bolzano all’Oltradige, con interventi di miglioramento di sistema semaforico e piazzole di sosta e individuazione di una soluzione a un lotto assieme al Comune di Caldaro. “I lavori sono stati suddivisi in 9 lotti, le misure infrastrutturali vengono pianificate come interventi singoli e effettuate in fasi successive per evitare eccessivi cantieri. Per la realizzazione di tutte le infrastrutture si calcolano cinque anni circa, con conclusione nel 2019. Nel frattempo il metrobus utilizzerà le infrastrutture esistenti”, sottolinea Mussner. I costi complessivi si aggirano sui 21 milioni di euro, sono previste tre fermate per il cambio metrobus-citybus a Caldaro, Appiano e Pillhof, una decina di busgate verso Bolzano o Caldaro e circa 2,5 km di corsie preferenziali per gli autobus.

Sono stati completati i lavori del lotto 1 Ponte Adige-incrocio Statale della Mendola e SP 18, la continuazione della corsia preferenziale già realizzata dal Comune di Bolzano, e il lotto 6 con l’incrocio Ganda-Appiano. Nei prossimi 2-3 mesi è previsto il completamento dei lavori del lotto 2 che riguarda l’incrocio della strada per passo Mendola e la MeBo. “Entro settembre sarà definita la soluzione tecnica per i due lotti Pillhof e Maxi Mode Center”, ha detto Mussner. In merito alla bontà del progetto, l’assessore ha ricordato che la linea “Oltradige Express” a cadenza di 30 minuti sulla tratta Caldaro-Bolzano si è sviluppata molto bene e ha fatto registrare dal 2013 un aumento del 25% del numero dei passeggeri. Su questa tratta, per garantire posto sufficiente per i passeggeri e permettere una più agevole salita e discesa dai mezzi, dal 2014 sono stati introdotti gli autobus speciali metrobus.

Secondo i dati del Dipartimento mobilità, si spostano ogni giorno tra l’Oltradige e il capoluogo 4100 utenti in autobus e 25mila auto: il 33% dei viaggiatori sui mezzi pubblici e il 25% degli automobilisti sono sulla strada al mattino concentrati in 60 minuti. “Il concetto di metrobus può ridurre i tempi di percorrenza e il traffico del 33%, apportando maggiore qualità della vita, minore inquinamento acustico e riducendo le emissioni nocive”, ha ricordato Mussner. Già con l’ultimazione dei lotti 1, 2 e 6 si è raggiunto un terzo di questo risultato percentuale, ha concluso l’assessore.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211