Marlengo, interramento per la linea dell’alta tensione

Pubblicato il 15 Novembre 2017 in Infrastrutture

 

L’interramento della linea di alta tensione è fra le misure del piano ambientale approvato dalla Giunta provinciale per la centrale idroelettrica di Marlengo.

La linea di alta tensione a monte del paese di Marlengo sarà interrata. L’opera è stata valutata come misura urgente e strategica e i suoi costi saranno coperti con i fondi ambientali che il concessionario della centrale è chiamato a versare a titolo di compensazione rispetto all’impatto dell’impianto sul territorio dei comuni rivieraschi. In questo senso si era espressa la consulta della Centrale di Marlengo che l’ha indicata quale misura di miglioramento ambientale. La proposta assieme al Piano ambientale è stata approvata dalla Giunta provinciale oggi, 14 novembre, su proposta dell’assessore all’energia Richard Theiner. «Già da anni la Provincia e il Comune di Marlengo ritenevano questa misura una priorità assoluta, dal momento che l’interramento della linea dell’alta tensione che attualmente passa sopra la zona residenziale, costituisce una grande valorizzazione per quest’area del paese e un sollievo per la popolazione», afferma l’assessore Theiner. Dopo anni di trattative e chiarimenti giuridici si è potuto portare verso la realizzazione questo progetto, soprattutto grazie alla buona collaborazione fra Provincia, Comune, la società concessionaria Alperia Greenpower e la società Terna, l’operatore nazionale reti per la trasmissione di energia che ha preventivato i costi per l’interramento in 3,5 milioni di Euro. «Pertanto, per il finanziamento di questa misura, è stata concordata la compartecipazione finanziaria di Provincia e Comune di Lagundo e stabilito che il piano ambientale sia ampliato al periodo 2017-2020», spiega Theiner. In tal senso, degli 1,6 milioni di euro che le spettano, la Provincia metterà a disposizione la quota maggiore, ovvero 1,2 milioni di euro, per realizzare l’interramento della linea superiore di alta tensione di Marlengo. Il Comune di Marlengo impiegherà l’importo di competenza, 1,9 milioni di euro, interamente per questa misura urgente che il Comune di Lagundo sosterrà a sua volta con 300 mila euro.

Altri interventi

Per il periodo dal 19 novembre 2016 al 31 dicembre 2020 Alperia Greenpower srl è tenuta a versare 4,8 milioni di euro, dei quali 1,6 milioni sono destinati alla Provincia e 3,2 ai Comuni rivieraschi, così suddivisi: 1,9 milioni a Marlengo, 1,2 milioni a Lagundo e 70mila a Merano. La Provincia impiegherà i rimanenti 70mila euro per il risanamento del sentiero della roggia di Marlengo nel comune di Lagundo, mentre per la valorizzazione dell’argine destro del fiume Adige, a valle del ponte di Marlengo, sono destinati 150 mila euro. Altri 50 mila euro andranno, invece al miglioramento dell’habitat per il fagiano di monte e gallo cedrone. Il Comune di Lagundo dei 1,2 milioni di euro a sua disposizione impiegherà 915 mila euro per la realizzazione del 1° lotto della Circonvallazione Foresta e altrettanti per la prima tranche di lavori riferiti allo spostamento delle linee d’alta tensione. Il Comune di Merano utilizzerà la somma a sua disposizione, 70 mila euro, per la manutenzione del verde pubblico nell’area dell’ippodromo.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211