Menu

Torna «Make it visible», il campus creativo che ripensa il territorio

Pubblicato il 3 Ottobre 2018 in Culture, Territorio

 

Torna anche quest’anno make it visible – contemporary arts residency for youth, il percorso formativo curato da artisti e professionisti della creatività che permette a giovani tra i 18 e i 30 anni di approfondire i linguaggi artistici contemporanei riscoprendo i luoghi del territorio. Per cinque weekend nei mesi di ottobre e novembre, i partecipanti approfondiranno i linguaggi del videomaking e dello storytelling e contribuiranno ad una nuova narrazione dell’edificio Ex Telefoni di Stato (Bolzano) attraverso la realizzazione di un cortometraggio d’autore.

Make it visible è il “campus creativo” che intende sviluppare competenze e stimolare la partecipazione e il coinvolgimento dei giovani rispetto alla comunità e al territorio, attraverso progettualità innovative basate su metodologie e approcci derivati dai linguaggi artistici contemporanei. Il progetto torna dopo il successo delle prime due edizioni (2016 e 2017), in cui gli allievi hanno riletto in chiave personale alcuni luoghi della città di Bolzano attraverso fotografia e scrittura creativa ed elaborato progetti individuali aggregati, in seguito, in una mappa cartacea e nell’app Artwalks.

Make it visible, la terza edizione

Con la terza edizione make it visible si rinnova aggiornando i contenuti delle lezioni, gli approcci artistici affrontati e l’output finale. I linguaggi principi di questa edizione saranno infatti storytelling e videomaking, quali strumenti per riscoprire e narrare i luoghi del territorio e il prodotto finale del percorso sarà un cortometraggio pensato ed elaborato dai partecipanti che avrà come soggetto l’edificio degli Ex Telefoni di Stato, chiuso da anni e che sarà riconvertito in spazio di co-living attraverso un progetto voluto dalla Giunta della Provincia Autonoma di Bolzano e implementato dalle Consulte giovani della Provincia di Bolzano. Guidati da artisti contemporanei, i partecipanti di make it visible interagiranno con la struttura, la sua storia, la sua nuova identità e soprattutto con il quartiere che la ospita, diventando protagonisti e autori di una narrazione partecipata e in divenire. L’azione rientra nei progetti sostenuti attraverso il bando LED dell’Ufficio Politiche giovanili della Provincia di Bolzano per valorizzare il ruolo delle giovani generazioni e creare nuove opportunità di occupazione e vita.

Come si svolge

Le lezioni si articoleranno in tre moduli divisi su cinque fine settimana (13-14 ottobre, 20 – 21 e 27-28 ottobre, 17-18 e 24-25 novembre). I partecipanti saranno accompagnati da artisti esperti e professionisti della creatività nei seguenti argomenti: ideazione del soggetto e del creative model canvas, storytelling e sceneggiatura, regia e riprese.  Il campus si terrà al centro giovani Corto Circuito young.culture di Via Dalmazia 30 da poco rinnovato negli spazi e nella gestione puntando proprio sulla cultura e offrendo ogni giorno attività specifiche legata alle arti. Le iscrizioni a make it visible sono aperte fino all’ 8 ottobre 2018. Per iscriversi è necessario inviare una e-mail a info@makeitvisible.it allegando una lettera motivazionale che descriva le ragioni per cui si desidera partecipare. E’ prevista una quota di partecipazione di 70 euro.

Sul sito www.makeitvisible.it è possibile scaricare il vademecum con tutti i dettagli sulla nuova edizione.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211