Lochmann rileva produttore di cabine tedesco: salvati tutti i dipendenti

Pubblicato il 6 Luglio 2017 in Imprese

Lochmann  

Grazie all’altoatesina Siac-Lochmann e all’imprenditore Martin Herrenknecht di Schwanau, le collaboratrici, i collaboratori e gli apprendisti del produttore di cabine germanico Karl Miller GmbH (Kml Miller) possono tirare un sospiro di sollievo. Dallo scorso marzo l’impresa situata in Baden-Württemberg si trovava in stato di insolvenza. Ora è stato possibile individuare una soluzione che mette al sicuro i posti di lavoro degli 80 dipendenti e degli 11 apprendisti e garantisce all’azienda di continuare la propria attività e di rilanciarsi in ottica futura.

L’imprenditore Martin Herrenknecht di Schwanau e il produttore di cabine altoatesino Siac- Lochmann Spa (sede principale a Trodena, in Provincia di Bolzano) hanno rilevato la Kml Miller con decorrenza 1 luglio 2017. Attraverso la Herrenknecht Verwaltungs GmbH Herrenknecht controlla il 51% della società, mentre Siac Lochmann detiene il restante 49%. Stefan Lochmann, 27 anni, assume il ruolo di amministratore delegato. Nella guida dell’azienda sarà affiancato da Martin-Devid Herrenknecht, 30 anni.

Stefan Lochmann. «Rimettere in piedi l’azienda tedesca»

Grazie a questa operazione il futuro della Kml Miller GmbH è garantito. «Il nostro obiettivo condiviso è quello di metterci al lavoro con grande energia per rimettere in piedi l’impresa con l’aiuto dei collaboratori e renderla nuovamente in grado di affrontare le sfide future» afferma Martin-Devid Herrenknecht. L’amministratore delegato Stefan Lochmann aggiunge: «In questo momento la nostra massima priorità è quella di riconquistare la fiducia dei clienti e del mercato».

Per Martin Herrenknecht la salvaguardia dei posti di lavoro è stata alla base dell’intera operazione: «La Kml Miller è stata un’azienda di successo in passato. Intendiamo riportare l’impresa su quei livelli e renderla nuovamente competitiva. Soprattutto però ci tenevo a salvare i posti di lavoro e di formazione”.

Kml Miller, salvati tutti i posti di lavoro e la produzione a Lahr

La Kml Miller GmbH continuerà a concentrarsi sulla costruzione e produzione di cabine speciali per veicoli di diversi settori: mining, offshore, navale ed edilizia. L’impresa ha una posizione affermata in questi segmenti di mercato e il marchio è noto e apprezzato. Per questi motivi i nuovi proprietari hanno deciso di continuare l’attività con la denominazione Kml Miller GmbH.

Esprime la propria soddisfazione e il proprio sollievo anche il curatore fallimentare Dr. Dirk Pehl, Schultze & Braun: «Ora che sono subentrati il signor Herrenknecht e la Siac-Lochmann non solo è stato possibile salvare tutti i posti di lavoro, ma anche il sito produttivo a Lahr. Il futuro della Karl Miller è in buone mani e si poggia su un fondamento solido». In questi mesi il curatore fallimentare ha amministrato l’azienda cercando allo stesso tempo possibili acquirenti interessati a rilevare l’impresa. «E’ stata decisiva la collaborazione dei dipendenti che vanno tutti ringraziati. Grazie al loro impregno è stato possibile mantenere stabile l’attività e arrivare così a questa soluzione».

Lochmann

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211