Le olimpiadi invernali coreane parlano altoatesino con Doppelmayr

Pubblicato il 23 Novembre 2017 in Imprese

 

Ventidue impianti Doppelmayr a Pyeongchang per le prossime olimpiadi invernali. Il Gruppo Doppelmayr chiude un esercizio che ha visto numerose innovazioni. Rispetto all’anno precedente, i ricavi di vendita per il 2016/2017 hanno registrato un lieve calo del 4%, ma la quota di 801 milioni di euro rimane comunque ad un livello elevato. Numerosi progetti e sviluppi sono stati pionieristici nel settore funiviario e confermano la posizione di leader di mercato del Gruppo Doppelmayr. Accanto all’introduzione sul mercato di un nuovo sistema di azionamenti funiviari e alla penetrazione sul mercato con la D-Line, tra i traguardi raggiunti nel corso dell’ultimo esercizio figurano altri progetti che vantano record mondiali e sono i primi a livello mondiale. Al fine di realizzare questi e futuri progetti, il gruppo Doppelmayr ha creato quasi 50 nuovi posti di lavoro in tutto il mondo, di cui 38 in Austria.

Un’altra pietra miliare è stata il completamento della nuova palazzina uffici di Hohe Brücke, Wolfurt, in cui sono entrati 450 dipendenti nel giugno 2017. Doppelmayr è attualmente alla ricerca di circa 50 nuovi collaboratori da assumere in tutto il mondo, in un’ampia gamma di settori. Lo stabilimento di Lana, con i suoi 94 collaboratori, oltre a seguire completamente il mercato italiano, collabora con le altre sedi del gruppo per la realizzazione di grandi progetti internazionali, come ad esempio il nuovo people mover per l’aeroporto di Mosca, ormai in fase di completamento e destinato all’apertura al pubblico nei primi mesi del 2018. 106 progetti funiviari per 84 clienti testimoniano la posizione di leadership del Gruppo Doppelmayr sul mercato mondiale. Nell’esercizio 2016/2017 il turismo invernale si è dimostrato ancora una volta il mercato più forte per gli impianti a fune del Gruppo. Gli impianti a fune per il turismo estivo che servono punti di interesse (POI) sono particolarmente popolari nella regione asiatica. Le installazioni eccezionali in Vietnam, Macao e Corea del Sud sono tipici esempi. In Sudamerica, gli impianti a fune costituiscono un mezzo di trasporto pubblico impressionante nell’ambiente urbano. Progetti in Bolivia e Colombia sono attualmente in fase di realizzazione. Nel settore del trasporto di materiali, RopeCon è in grado di dimostrare le sue capacità prestazionali in modo costante, in Messico, Svizzera o nelle ultime realizzazioni in Guatemala e Sud Africa.

008_10-MGD_Linea_Azul_I_II_027

La D-Line convince

Il lancio sul mercato della nuova generazione di impianti a fune D-Line ha riscosso un grande successo. Altre sette cabinovie sono state completate con completa soddisfazione dei clienti. Tra queste c’è anche un nuovo record mondiale: la cabinovia Giggijoch di Sölden è attualmente la cabinovia monofune a movimento continuo con la portata più alta al mondo, 4.500 passeggeri all’ora per direzione. Nel corso dell’ ultimo esercizio Doppelmayr ha completato la prima seggiovia D-Line. La seggiovia a 6 posti Waidoffen rappresenta un nuovo punto di riferimento nel settore, in quanto è la prima ad essere equipaggiata con il nuovo sistema di comando Doppelmayr Connect.

I Giochi Olimpici credono in Doppelmayr

Non c’è ancora molto tempo fino alle prossime Olimpiadi invernali. Presso le quattro località alpine di Pyeongchang sono in funzione 22 impianti Doppelmayr. Doppelmayr è riuscita a vincere tutti e quattro i bandi di gara per i nuovi impianti a fune e a consegnarli tutti esattamente secondo i tempi previsti: una cabinovia a 8 posti e tre seggiovie quadriposto, tutte ad ammorsamento automatico. La partnership di prim’ordine con il Comitato Olimpico Austriaco (ÖOC), che è stata recentemente prorogata fino al 2022, riflette l’impegno dell’azienda a fornire le massime prestazioni e a sostenere lo sport a livello internazionale.

I dipendenti fattore di successo

Nell’esercizio 2016/2017 l’organico è cresciuto a 2.720 collaboratori in tutto il mondo. Gli uffici di Hohe Brücke esprimono l’impegno dell’azienda verso la propria sede di Wolfurt. Il giugno 2017 ha visto il completamento del nuovo complesso edilizio ed il trasferimento di circa 450 dipendenti nella nuova sede. I nuovi locali rappresentano anche il valore attribuito al lavoro svolto da ogni singolo individuo, ed il contributo dato al buon risultato economico. La formazione e lo sviluppo sono al centro dell’attenzione, con un numero record di 92 giovani attualmente in formazione a Wolfurt, il più alto nella storia dell’azienda.

Buone prospettive per i prossimi anni

Il Gruppo Doppelmayr continua ad essere molto attivo sulla scena internazionale e nel nuovo anno di esercizio può aspettarsi alcuni progetti sensazionali. Nuove sfide comportano nuovi sviluppi e innovazioni tecniche. Essere all’avanguardia della tecnologia, pensare un passo avanti e entusiasmare i clienti con spirito pionieristico sono obiettivi che l’azienda continuerà a perseguire in futuro, senza compromessi.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211