Laives, nuovi spazi culturali. Paolo Rossi inaugura gli eventi estivi

Pubblicato il 8 Maggio 2017 in Culture, Territorio

 

Il Dipartimento Edilizia Pubblica della Provincia ha finanziato la ristrutturazione di un edificio in via Kennedy 94 a Laives attiguo al Centro culturale “Don Bosco”. A lavori conclusi, nel pomeriggio di oggi, lunedì 8 maggio 2017, è avvenuta la presentazione e inaugurazione dei nuovi spazi culturali per Laives e la Bassa Atesina.
L’assessore Tommasini ha affermato che «L’investimento provinciale di 125mila euro per la ristrutturazione di un edificio da adibire a spazi di coworking e progettazione culturale e la realizzazione di un grande piazzale coperto per gli eventi culturali open air, è un segnale importante per la diffusione della cultura sul territorio. Costituisce così un tassello di rilievo nel progetto di creazione di un grande polo culturale provinciale». È gestito dall’Associazione Don Bosco di Laives accanto al Centro culturale, alla biblioteca, al Centro giovanile e al Centro anziani. All’inaugurazione erano presenti il presidente dell’Associazione Don Bosco Luigi Giovannini, e il presidente di Odar e Caritas Paolo Valente.

Il Centro culturale “Don Bosco” è uno dei principali riferimenti per la cultura non solo a Laives, ma in tutta la Bassa Atesina, che opera sinergicamente con i servizi provinciali e che la Provincia sostiene da sempre con convinzione perché di supporto alla sua politica culturale capillare. L’apertura dei nuovi locali e del piazzale consente di proporre un calendario di eventi culturali di qualità per l’intera comunità che prenderanno il via nei prossimi giorni.

Tra i nuovi progetti culturali che vi saranno ospitati vi sono quelli frutto di collaborazioni con le più importanti istituzioni culturali altoatesine. Primo fra essi il progetto congiunto di Dipartimento Cultura Italiana e Teatro Stabile di Bolzano. Come già annunciato dall’assessore Tommasini e dal direttore del Teatro Stabile di Bolzano Walter Zambaldi, sarà da Laives che partirà, il 6 giugno, il tour provinciale di Paolo Rossi dal titolo “Molière on the road”, nell’ambito di “FUORI! Il teatro fuori dal teatro” il nuovo progetto del TSB. L’obiettivo è quello di coinvolgere un gruppo di over 65 attraverso il metodo teatrale, epico e popolare, alla ricerca di linguaggi trasversali, di trucchi e tecniche per costruire una drammaturgia in grado di arrivare a tutti. A conclusione del laboratorio sulla commedia, Rossi accompagnerà i novelli attori nella messa in scena della commediaIl Matrimonio per forza” di Molière e della tragedia “Alcesti” di Euripide proprio nel nuovo piazzale all’aperto del Don Bosco.

L’evento di Paolo Rossi inaugurerà un’altra grande novità nel panorama culturale di Laives e della Bassa Atesina: l’estate culturale. 17 serate tra letture, cinema all’aperto, teatro e musica, dal 6 giugno al 17 settembre progettati dal Centro Don bosco per incrociare le varie anime dell’associazione a vantaggio dell’intera cittadinanza. Il programma completo verrà presentato nel dettaglio a giugno.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211