Lagundo, 2 milioni di euro per il nuovo sottopasso

Pubblicato il 9 Maggio 2017 in Infrastrutture, Territorio

 

Via libera al nuovo sottopasso alla stazione ferroviaria di Lagundo. Sostituirà l’attuale sovrappasso e costerà poco più di 2 milioni. Il cui progetto sarà coordinato e realizzato dalla STA (Strutture trasporto Alto Adige). «Con quest’opera – ha sottolineato l’assesore alla mobiiltà Florian Mussner – vogliamo garantire una maggiore sicurezza a passeggeri e cittadini, gettando al tempo stesso le basi per il salto di qualità che avrà luogo con il cambio del sistema di alimentazione dei treni». Il progetto, infatti, si inserisce nell’ambito dei lavori per l’elettrificazione della linea della Val Venosta, e per sfruttare al meglio le sinergie in atto a livello locale è stato deciso, in accordo con il Comune di Lagundo e con i proprietari di una vicina struttura commerciale, di realizzare i lavori in un’unica soluzione spostando leggermente il tunnel rispetto alla stazione. Il sottopasso, infatti, che sarà percorribile da auto, bici e pedoni, sarà situato circa 50 metri a est della stazione, e servirà anche la vicina struttura commerciale.

Tre le rampe di accesso, una in direzione ovest verso la cooperativa ortofrutticola, una in direzione est verso la zona residenziale e una in direzione nord collegata direttamente alla struttura commerciale. In totale il sottopasso sarà lungo 20 metri e largo 9, con un marciapiede di 1,5 metri, e avrà un’altezza di 6 metri. Il costo previsto è di 2,18 milioni di euro, e i lavori dovrebbero iniziare nel 2018 sfruttando il prevedibile stop alla circolazione lungo la linea della Venosta nella tratta Merano-Tel per gli interventi legati al tunnel di Marlengo.  «L’elettrificazione della linea ferroviaria della Val Venosta – ha concluso Mussner – rappresenta un pilastro centrale del nuovo concetto di mobilità che riguarda tutto l’Alto Adige e che punta con forza sul passaggio da gomma a rotaia in un’ottica di sostenibilità».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211