Kompatscher incontra il rettore Lugli: patto per la ricerca

Pubblicato il 17 Febbraio 2017 in Innovazione

 

Un patto per sostenere la ricerca. La sintonia tra il presidente della Provincia Arno Kompatscher e il nuovo rettore dell’Università di Bolzano Paolo Lugli è piena. Lo si intuisce dalla prima visita ufficiale in Provincia del nuovo rettore: il 60enne originario di Carpi, ex direttore dell’Istituto di nanoelettronica dell’Università tecnica di Monaco, è stato eletto il mese scorso ai vertici della LUB dopo aver superato la concorrenza di altri 22 partecipanti alla selezione, è stato ricevuto a Palazzo Widmann dal presidente Arno Kompatscher. Al centro del colloquio le potenzialità di sviluppo dell’ateneo altoatesino, con particolare attenzione alla collaborazione fra Provincia e Università e alla crescita della rete di tutti gli enti e le organizzazioni che operano nel settore della ricerca e dell’innovazione.

Lugli ha ribadito al Landeshauptmann il suo obiettivo di rafforzare il profilo della LUB per quanto riguarda la ricerca, e dal canto suo Arno Kompatscher ha ribadito che «uno degli obiettivi prioritari della Giunta provinciale è quello di incentivare le attività di ricerca e innovazione, vera chiave per garantire la competitività del territorio altoatesino: l’Università, da questo punto di vista, ha un ruolo cruciale che noi continueremo a sostenere».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211