Klimahouse apre i battenti, oltre 450 aziende in Fiera

Pubblicato il 22 Gennaio 2020 in Territorio

 

Al via Klimahouse, una manifestazione che alla sua quindicesima edizione assume un ruolo sempre più di spicco nel dibattito globale sull’edilizia sostenibile mettendo in connessione imprese, professionisti ed esperti internazionali per il rilancio di un settore trainante come quello delle costruzioni. Protagonisti della manifestazione 450 aziende, 15 start up, associazioni e istituzioni accomunati da un unico obiettivo: riscoprire il rapporto profondo tra uomo e natura e quello tra tradizione e nuovi standard tecnologici. “Costruire bene. Vivere bene”, questo il messaggio chiave dell’edizione 2020, completamente rinnovata nel concept e nella grafica per evidenziare il grande fermento di una fiera rivolta non solo ai tecnici, ma anche agli utenti finali sempre più sensibili alle tematiche ambientali.

A dare il benvenuto alla cerimonia di inaugurazione, Armin Hilpold, Presidente di Fiera Bolzano, che ha affermato: “Per noi la 15ª edizione di Klimahouse rappresenta uno step importante nel processo di cambiamento culturale e, grazie al supporto di Provincia, Comune e tutti i partner, intendiamo accelerare il passo per renderla una piattaforma di riferimento che metta in connessione tutti gli attori chiave del settore. Se immaginiamo che una famiglia ristruttura o compra casa una volta nella vita capiamo meglio quanto sia importante costruire in chiave sostenibile”. Novità di quest’anno, l’iniziativa “Klimahouse x Bolzano”: la fiera si sposta in città coinvolgendo bar, ristoranti ed esercizi pubblici accomunati da un concreto impegno verso l’ambiente e offre ai visitatori della fiera la possibilità di viaggiare gratis sui mezzi pubblici. Ad aprire la giornata di oggi il Convegno sull’Emergenza Climatica in Comune e l’hackathon all’Università di Bolzano con i ragazzi della Generazione Z e le loro idee per il green building.

“In questo periodo si parla molto di cambiamento climatico e di quanto l’uomo debba cambiare il passo per ridurre la propria impronta ambientale”, afferma Ulrich Santa, Direttore dell’Agenzia CasaClima. “L’edilizia è il più grande produttore di rifiuti e di emissione di Co2 ma la buona notizia è che, a differenza degli altri settori, questo mercato offre già innumerevoli soluzioni innovative –  dalle tecnologie digitali fino all’intelligenza artificiale – e in questa fiera troviamo quello che ci serve per una nuova edilizia che tuteli sia l’ambiente che la salute”. Come afferma Claudio Corrarati, Presidente CNA – Unione Provinciale degli Artigiani e delle Piccole Imprese, “Girando per gli stand vedrete che le aziende stanno già facendo la propria parte, con un forte impegno sul fronte della ricerca e dell’innovazione: questo sforzo va riconosciuto e premiato per dare concretezza a progetti già esistenti”.

Hanno partecipato all’inaugurazione Renzo Caramaschi, Sindaco di Bolzano, Giuliano Vettorato, Vicepresidente della Provincia, Assessore all’Energia e all’Ambiente,  Hannes Mussak, Vicepresidente lvh.apa – Confartigianato Imprese, Riccardo Valentini  Member of the Division of Climate Impact at the Euro Mediterranean Center on Climate Changes e Luca Mercalli, Meteorologo, climatologo, divulgatore scientifico.  Al taglio del nastro anche Maria Laura Lorenzini, Assessore alla mobilità e all’ambiente del Comune di Bolzano. Un saluto in video infine da parte del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa che invita Fiera Bolzano e tutti i suoi partner a presentare le proposte raccolte nel corso di Klimahouse per avviare un dialogo comune, mirato ad azioni efficaci da portare all’attenzione dell’Agenda di Governo.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211