Menu

Jova Beach Party, sale la febbre dei 27 mila: dalla sicurezza agli orari, ecco le istruzioni per l’uso

Pubblicato il 23 Agosto 2019 in Territorio

 

Mancano poco più di 24 ore all’evento dell’estate altoatesina: il “Jova Beach Party”, il concerto di Jovanotti, è alle porte e quasi 27.000 persone sono pronte a riversarsi a Plan de Corones per il mega-evento a quota 2.275 metri. Il tour dell’artista romano si è finora sempre svolto in location in riva al mare, mentre quella di domani sarà l’unica data in cima alle montagne.

Proprio per questo motivo, l’incognita più grande rimane quella del tempo: le previsioni sembrano essere buone, ma in montagna, si sa, non si può mai escludere un temporale. Ed è stato lo stesso artista romano, tramite il proprio profilo Instagram, ad avvisare i propri fan con questo messaggio: “Bisogna finire per le 20.30, quindi attacchiamo prestissimo intorno alle 14. Bisogna finire prima che sia notte per permettere la discesa a valle di tutti perché in montagna il tempo è sempre ballerino. Salite su presto e portatevi roba da pioggia e da sbalzi di temperatura ma soprattutto venite a vivere una grande esperienza”.

Insomma, sarà importante munirsi di k-way e abbigliamento anti-pioggia perché il maltempo è comunque dietro l’angolo. “Abbiamo messo a punto un piano anti-fulmini. In caso di emergenza i locali in cima a Plan possono già ospitare fino a 25 mila persone; all’esterno, in corrispondenza delle stazioni a monte degli impianti di risalita e in un’ampia area circostante, c’è già un sistema anti-fulmini in grado di proteggere altre 27 mila persone. C’è la segnaletica e, nel caso in cui dovesse scatenarsi il temporale, le persone sapranno dove andare, ci saranno anche i volontari a dare indicazioni”, spiega Andrea Del Frari, direttore degli impianti Skirama, al quotidiano Alto Adige.

Jova Beach Party, il capitolo sicurezza

L’organizzazione dell’evento è al lavoro da oltre 6 mesi per garantire la perfetta riuscita del concerto, soprattutto dal punto di vista della sicurezza: verranno predisposte misure rigorose come negli aeroporti. Ad esempio, non sarà possibile introdurre all’evento caschi, valige, trolley, borse, zaini più grandi di 15 litri di capienza, bombolette spray, bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo, thermos e qualsiasi altro oggetti che potrebbe venir usato come arma contundente.

I biglietti sono già stati esauriti, e solo i possessori del tagliando potranno usufruire degli impianti di risalita che portano a Plan de Corones da Riscone, San Vigilio di Marebbe, Valdaora e Perca. Saranno messe a disposizione anche le navette e il treno Val Pusteria, Fortezza-San Candido. Non si potrà salire in bici o a piedi perché dai 1800 metri verranno chiusi tutti i sentieri e gli accessi presidiati. Il pericolo maggiore risiede nella possibilità che, una volta terminato l’evento, gli spettatori scendano a piedi dai sentieri al buio.

Jova Beach Party, gli orari della giornata

Come rivelato dal cantante, il concerto inizierà per le ore 14. Per questo gli impianti verranno aperti alle ore 9 del mattino, mentre i varchi d’ingresso della zona evento alle ore 11. Jovanotti si esibirà attorno alle ore 18, e la fine è prevista alle ore 20.30. Il programma musicale terminerà alle ore 21.30 e un’ora dopo chiuderanno anche i cancelli. Alle 23.30 lo stop agli impianti.

Alexander Ginestous

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211