Interpoma Cina, il successo della prima edizione

Pubblicato il 7 Luglio 2017 in Imprese

 

Duemila visitatori, 5mila metri quadrati, 70 aziende coinvolte provenienti da 10 Paesi diversi. «Buona la prima» per Interpoma China: la fiera che ha dato la possibilità di conoscere meglio il mercato cinese alle aziende espositrici internazionali. «La prima edizione di Interpoma China rappresenta un importante passo per conoscere meglio il più grande mercato di mele al mondo e per stringere nuovi contatti sul mercato cinese. Attraverso la presenza in Cina si accresce ulteriormente anche la rilevanza interazionale della fiera madre Interpoma a Bolzano come il più importante punto d’incontro dell’economia melicola», afferma Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano.

Interpoma China si è svolta sotto forma di congresso con esposizione sul tema della coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela. 2.000 visitatori hanno potutto apprezzare l’offerta di 70 aziende su una superficie di 5.000 metri quadrati, metà cinesi e metà da altri 9 Paesi del mondo: Belgio, Cile, Francia, Germania, Islanda, Italia, Israele, Corea e Paesi Bassi. Il congresso internazionale “Cina e la Mela nel Mondo”, si è svolto in contemporanea con la manifestazione nelle mattinate dal 28 al 30 giugno 2017 e ha tratto le tematiche inerenti la situazione dell’industria della mela nel mondo e in Cina, le tecniche diversificate dai vivai agli impianti melicoli e la riduzione dei costi e l’efficientamento dei processi.

Interpoma China 2017-18

Al congresso internazionale come relatore è stato presente l’olandese Eric van der Hoeff dell’azienda di consulenza Fruitconsult che ha spiegato come non esista un concetto generale al quale appoggiarsi per gestire irrigazione, fertilizzanti e gestione del suolo, ma che in ogni caso va analizzata la situazione singolarmente e ha considerato: «Interpoma China è il primo passo per realizzare un congresso di grandi dimensioni, anche grazie al forte interesse dimostrato e alla soddisfazione da parte delle aziende presenti. In Cina si vede che il mondo dell’ortofrutta è molto vivace e quando Interpoma China sarà un po più conosciuta crescerà sicuramente».

Anche il tedesco Helwig Schwartau della Agricultural Market Information Company, AMI ha tenuto una relazione inerente gli standard di qualità delle mele, operazioni di mercato e i trend dei consumatori nel mondo ed è stato molto colpito da questi giorni trascorsi in Cina dai quali ha colto molti aspetti interessanti: «La Cina è il Paese che produce la metà delle mele al mondo e sicuramente incrementerà le esportazioni, ma la chiave del successo per il futuro è puntare sempre più sulla qualità dei prodotti. Sicuramente è una grande chance organizzare una manifestazione fieristica in un rilevante area per il mondo dell’ortofrutta, all’inizio è difficile, ma dai colloqui che abbiamo avuto in questi giorni sono certo che diventerà una piattaforma interessante e che in futuro saranno ancora più presenti rappresentanti da diversi Paesi incrementando cosi l’internazionalità di questa piattaforma».

Inoltre, in occasione di Interpoma China sono stati organizzati tre Interpoma China Tour per dare possibilità agli espositori e visitatori di visitare i territori melicoli coltivati nelle vicinanze di Weihai e capire meglio i processi e possibili sviluppi della produzione di mele in Cina. I tour hanno permesso di visitare vivai e coltivazioni moderne di mele nel distretto di Lingang a Weihai e centri di stoccaggio e macchinari per la conservazione secondo metodi di coltivazione melicola tradizionale in Cina presso la Weihai Economic and Technological Development Zone.

Gli espositori internazionali si sono dichiarati soddisfatti di questa prima edizione. A livello locale le istituzioni e i media hanno mostrato grande attenzione per questa nuova manifestazione, la onorevole visita agli espositori cinesi ed internazionali della signora Zhang Hui, il sindaco di Weihai, città di 2,8 milioni di abitati, rappresenta un grande passo per lo sviluppo di Interpoma China, sopratutto per il forte interesse verso gli sviluppi tecnologici del settore melicolo mostratto dalla signora Hui. A sottolinerare ulteriormente il valore di Interpoma China, realizzata grazie alla stretta collaborazione con MMSH Messe München Shanghai e Qingdao Agricultural University, è stata la presenza e il contributo di partner locali come, Apple Industry Association of Weihai (AIAW), Weihai Municipal Agricultural Bureau, China Council for the Promotion of International Trade Weihai, Weihai Municipal Human Resources e Social Security Bureau, Weihai News Group.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211