In Svizzera l’autobus che si guida da solo

Pubblicato il 30 Aprile 2016 in Innovazione

 

Un autobus che si guida da solo. Debutta in Svizzera quest’estate il primo autobus robotico: ha 9 posti, non supererà il 20 chilometri orari e a bordo ci sarà sempre un operatore pronto a bloccare il mezzo attraverso uno speciale tasto. La sperimentazione è della società di trasporto Autopostale in collaborazione il Politecnico federale di Losanna e la città di Sion nel Canton Vallese, dove il mezzo entrerà in servizio il prossimo anno se i test andranno bene.

Due gli smart shuttle che saranno in servizio: prodotti dalla francese Navya sono equipaggiati con motori esclusivamente elettrici, sono dotati di marce automatiche e non sono dotati né di volante né di pedali del freno o dell’acceleratore. In caso di necessità, è tuttavia possibile attivare un pulsante d’emergenza per fermare il veicolo. Gli smart shuttle riconoscono gli ostacoli e la segnaletica grazie a sensori di ultimissima generazione. I due veicoli autonomi saranno sorvegliati e controllati con un apposito software sviluppato dalla start-up svizzera BestMile.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211