Imprenditori incontrano la Consulta: «Più attenzione alla famiglia»

Pubblicato il 20 Novembre 2018 in Imprese

famiglia  

«Attenzione nei confronti della famiglia ed economia». Questo il tema al centro del recente incontro tra la Consulta per la famiglia e l’Associazione degli operatori economici (Südtiroler Wirtschaftsring). Dall’incontro è emersa, in linea di massima, una convergenza sulla necessità di adottare misure a favore della famiglia anche se permangono grandi differenze tra l’impiego nel settore privato e nella pubblica amministrazione. Ciò riguarda, ad esempio, la durata dei congedi parentali o il diritto al tempo parziale dopo il termine di questo congedo.

Secondo l’assessora provinciale alla famiglia, Waltraud Deeg «nel lungo periodo ed in particolare in un periodo di crescente carenza di forza lavoro l’economia trae vantaggi dall’adozione di misure a favore della famiglia. Nella scelta di un posto di lavoro, infatti, queste misure possono risultare determinanti nella scelta del posto di lavoro da parte di un lavoratore. Tali misure possono divenire una sorta di valore aggiunto per le aziende nei confronti dei loro futuri collaboratori». Secondo Hannes Mussak, direttore del Südtiroler Wirtschaftsring «la maggior parte delle imprese altoatesine è a gestione famigliare e proprio per questo la conciliazione tra lavoro e famiglia rappresenta un tema importante per queste aziende. L’obiettivo è quindi quello di sostenere le persone a conciliare il lavoro con i loro modelli individuali di famiglia».

Sia la Provincia che, in parte, lo Stato sostengono le imprese in questo senso, anche attraverso misure nell’ambito del cosiddetto «welfare aziendale». Tra queste misure vi sono, ad esempio, agevolazione fiscali per le prestazioni finanziare dei datori di lavoro a favore dei loro collaboratori e delle loro famiglie. Le associazioni imprenditoriali che aderiscono al SWR hanno assicurato il loro sostegno affinché in futuro presso i loro centri di competenza venga data maggiore importanza a queste misure e vengano quindi maggiormente informate le aziende associate in merito alle opportunità esistenti in questo ambito. Particolare sostegno è stato inoltre espresso da parte delle imprese per le misure poste in atti dalla Provincia e dai Comuni per quanto riguarda l’assistenza all’infanzia. In futuro questa assistenza dovrà essere ulteriormente potenziata per consentire il reinserimento lavorativo dei genitori e sostenere la conciliazione tra lavoro e famiglia. «Grazie alla collaborazione su queste tematiche tra la Consulta per la famiglia e le Associazioni imprenditoriali la nostra terra potrà divenire sempre più una provincia a misura di famiglia, nella quale sarà sempre più agevole vivere e lavorare».

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211