Idee innovative, il Guglielmo Marconi di Merano vince il concorso

Pubblicato il 17 Maggio 2016 in Innovazione

idee innovative  

È un progetto di veicolo a tre ruote per non vedenti, «Road the future» del Guglielmo Marconi di Merano a vincere il concorso  di idee “Imagine the Future”, che aveva l’obiettivo di promuovere lo spirito imprenditoriale e la capacità innovativa fra i giovani.  Al concorso di idee dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano hanno partecipato complessivamente 24 classi di dodici scuole, presentando 64 idee di nuovi prodotti o servizi per l’economia altoatesina di domani. I migliori progetti sono stati presentati oggi in occasione della manifestazione conclusiva del concorso presso la Camera di commercio. “I partecipanti hanno dimostrato la loro capacità innovativa sviluppando idee creative e sostenibili per l’economia altoatesina. Scommetto che alcune sono già realizzabili”, sottolinea con soddisfazione il Presidente della Camera di commercio, Michl Ebner. Una giuria composta da sei membri ha valutato i progetti in base a originalità, fattibilità e sostenibilità e nominato i tre vincitori. Altre sette classi hanno ricevuto un premio di riconoscimento di 300 euro. È stato conferito anche un premio per la migliore presentazione.

Ecco i tre progetti vincitori in sintesi:

1° premio

Team della prima classe della Scuola professionale provinciale per l’artigianato, l’industria e il commercio “Guglielmo Marconi” di Merano (prof. Vito Coletta) per il progetto “Road on the future” (1.500 euro per la cassa comune):

Nell’ambito del progetto “Road on the future” è stato sviluppato un veicolo a tre ruote per non vedenti. Oltre che per il suo design attraente, l’idea convince soprattutto per la sua forza innovativa: il veicolo prevede infatti un comando elettronico e un casco multimediale con comando a voce e sistema di navigazione.

2° premio

Quarta classe a indirizzo commerciale-amministrativo della Scuola professionale provinciale per il commercio, l’artigianato e l’industria “Chr. J. Tschuggmall” di Bressanone (prof. Jürgen Seeber) per il progetto “Südtirol Soafe” (1.000 euro per la cassa comune):

Il progetto “Südtirol Soafe” prevede la produzione di un sapone solido con materie prime regionali e profumato alla mela, al lampone o all’abete. L’obiettivo è sviluppare un sapone di alta qualità per il settore turistico, utilizzabile sia come gadget che negli alberghi.

3° premio

Team della terza classe dell’Istituto tecnico economico di Brunico (prof.ssa Claudia Messner) per il progetto “Food by Grandma” (750 euro per la cassa comune):

L’idea “Food by Grandma” offre una soluzione sana per il pranzo degli studenti e delle studentesse che hanno lezione anche di pomeriggio. All’insegna dello slogan “Due generazioni a tavola”, nell’intervallo di mezzogiorno gli studenti e le studentesse fanno visita a persone anziane e consumano a casa loro un pasto preparato al momento.

Premi da 300 euro sono stati inoltre assegnati ai progetti “Sole of Master” e “K.I.O. Knopf im Ohr” (Istituto tecnico economico di Brunico), “Air Car” e “Panux” (Istituto tecnico economico “Franz Kafka” di Merano), “Ikarus Windkraftanlage” (Istituto tecnico “Max Valier” di Bolzano), “Speed Dresser” (Istituto tecnico economico “Heinrich Kunter” di Bolzano) e “Doggie” (Scuola professionale provinciale “Luigi Einaudi” di Bolzano). Il premio di 300 euro per la migliore presentazione è stato conferito al progetto vincitore di quest’anno “Road on the future” della scuola professionale provinciale “Guglielmo Marconi” di Merano.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211