Giornata internazionale dei musei: 15mila il 22 maggio in Alto Adige

Pubblicato il 24 Maggio 2016 in Culture, Territorio, Turismo

Giornata internazionale dei musei  

Grande successo per la dodicesima giornata internazionale dei musei domenica 22 maggio: in Alto Adige circa 15mila persone hanno visitato i 45 musei che hanno aperto gratuitamente con un ricco programma di eventi per tutta la famiglia.

Domenica 22 maggio è stata una bella giornata di primavera, con sole e temperature elevate. Ad approfittarne in Alto Adige sono stati in tanti, in particolare famiglie con bambini, che hanno deciso di coniugare tempo libero e cultura visitando i 45 musei che per la loro dodicesima giornata internazionale hanno previsto ingresso gratis per tutti. A beneficiare del meteo soprattutto i musei situati in località elevate e periferiche o a forte vocazione turistica. I 15mila visitatori, per due terzi circa residenti in provincia di Bolzano e per un terzo turisti, hanno dimostrato grande entusiasmo per i programmi particolari proposti da molti musei.

Giornata internazionale dei musei: i momenti più belli

Giornata internazionale dei museiFra le iniziative curiose della giornata internazionale dei musei, la grande mostra di animali – gli stessi lì allevati nel medioevo – al Mondo delle miniere Ridanna Monteneve, o le dimostrazioni di artigianato tradizionale della Valle Aurina alla Miniera di Predoi. Protagonisti anche i bambini, come la narrazione di storie di sabbia al Museum ladin Ursus ladinicus, il workshop sulle antiche saghe venostane al Museo della Val Venosta, il gioco di ricerca e osservazione al Museo di cultura popolare di Egna e i quiz museali con caccia al tesoro al Museo mineralogico di Tiso.Grande attrattiva l’hanno esercitata il Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano, il Museo provinciale degli usi e costumi di Teodone, Castel Tirolo, sede del Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano, il Palais Mamming Museum a Merano e il Museo Civico di Chiusa.

Il venerdì e il sabato precedenti la giornata internazionale dei musei, l’attrice Monica Trettel ha richiamato l’attenzione sulla manifestazione con la performance “Storie all’orecchio”: esibendosi a Bolzano, Merano, Bressanone e Brunico, l’attrice ha raccontato ai passanti alcune originali storie di oggetti museali. Incuriositi, alcuni di loro sono poi andati ai musei a “conoscere di persona” i protagonisti delle storie.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211