Formazione professionale, si cercano due mediatori culturali

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

L’Area Formazione professionale italiana intente affidare due incarichi per la mediazione interculturale hindi, urdu e panjabi, e arabo francese. Lo svolgimento dell’attività di mediazione avrà carattere di lavoro autonomo e si riferisce nell’anno formativo 2017/2018, con inizio il 1° settembre 2017 e conclusione il 30 giugno 2018, nelle scuole professionali a Bolzano e Merano.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere inviata entro le ore 12.00 di venerdì 18 agosto 2017, a Provincia Autonoma di Bolzano- Area Formazione professionale italiana, Ufficio Amministrazione e sviluppo, Via S. Geltrude 3 – 39100 Bolzano (BZ), via mail PEC formazioneprofessionale.berufsbildung@pec.prov.bz.it

La procedura comparativa avviene per titoli e attraverso un colloquio, che si terrà il giorno 28 agosto 2017. La procedura di selezione è pubblicata sul sito http://www.provincia.bz.it/formazione-professionale/  e tutte le informazioni si possono avere chiamando il numero di tel. 0471 414420 /413803

I candidati devono aver conseguito il diploma di mediatore culturale o altro diploma di maturità riconosciuto, aver lavorato almeno due anni con adolescenti stranieri (età compresa tra i 12 e i 18 anni), avere un’ottima conoscenza della lingua italiana, per un incarico, araba e francese, per l’altro, hindi, urdu e panjabi, al fine di comunicare con gli allievi immigrati, tradurre e trasmettere i contenuti insegnati.

Il direttore d’area Renzo Roncat spiega «i mediatori culturali si dovranno occupare dell’accoglienza e di inserimento nelle classi, elaborare e utilizzare materiali didattici semplificati di maggiore comprensione. Loro compito sarà, inoltre, predisporre attività didattiche per valorizzare la lingua e la cultura di origine al fine di mantenere la conoscenza della lingua madre, e anche predisporre programmi e unità didattiche di educazione interculturale e eventi mirati che coinvolgano oltre la scuola, anche le famiglie e il territorio».

Ti potrebbe interessare