Menu

Festa dell’Euregio a Pergine. «Valorizzare le diversità»

Pubblicato il 18 Settembre 2017 in Agenda, Culture, Territorio

Festa dell'Euregio  

Con la sfilata degli Schützen dei tre territori lungo le vie di Pergine Valsugana ha avuto inizio ieri, 17 settembre, la seconda edizione della Festa dell’Euregio. L’apertura ufficiale della festa ha avuto luogo al Parco dei Tre Castagni con i discorsi delle autorità: il sindaco di Pergine, Roberto Oss Emer, il presidente dell’Euregio, Ugo Rossi, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, e il capitano del Tirolo, Günther Platter.

«Lavoriamo per un’Euregio che valorizzi le diversità»

Nel proprio discorso Kompatscher ha spiegato come «il nostro ideale è quello europeo. Possiamo superare i confini, correggere gli errori fatti ma prima dobbiamo abbattere i confini che sono nelle nostre teste. Dipende da noi riuscire a sviluppare l’idea di un Euregio che vive dalla collaborazione dei popoli, della storia comune, valorizzando le diversità. Noi vogliamo lavorare per questo. Sono molto fiducioso che riusciremo a farlo collaborando su più livelli per creare un Euregio che sia da modello per l’Europa». Il presidente trentino, Ugo Rossi (presidente di turno dell’Euregio) ha voluto ribadire che «l’Euregio è un esercizio di lavoro comune tra le nostre istituzioni, università, enti di ricerca, scuole e associazioni culturali. Un esercizio che vogliamo fare perché per guardare con fiducia al futuro abbiamo bisogno di imparare uno dall’altro. L’Euregio è anche un esercizio di responsabilità e autonomia. Nel nostro ambito territoriale dobbiamo saper valorizzare le diversità dei popoli che lo vivono».

«Siamo oggi alla seconda edizione di questa festa — ha detto il capitano del Tirolo, Platter — e sono molto felice che siano presenti i rappresentanti di tutti i territori. Sono convinto che le tradizioni vanno mantenute perché esprimono l’insieme dei nostri valori. Dobbiamo però continuare a svilupparci. Viviamo in pace da oltre 70 anni ma ci dimentichiamo a volte che sia la normalità. Io vedo nell’Euregio una grande opportunità per il futuro. Dobbiamo lavorare insieme per consolidare e mantenere la pace sui tre territori».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211