Ferrovia del Brennero, in arrivo le nuove barriere antirumore

Pubblicato il 17 Novembre 2016 in Infrastrutture

 

Quasi 4 km di nuove barriere antirumore alte fino a cinque metri lungo la linea ferroviaria del Brennero, per un investimento complessivo a carico di RFI (Rete ferroviaria italiana) pari a 8 milioni di euro. Le barriere antirumore verranno installate a Colle Isarco (870 metri), Bressanone (380 metri), Chiusa (540 metri), Bronzolo (840 metri) e Bolzano (1.290 metri fra Rencio, Piani e Oltrisarco), e STA (Strutture trasporto Alto Adige) si occuperà di progettazione, assegnazione dei lavori e realizzazione delle opere.

Questo il “cuore” dell’accordo integrativo della convenzione del 2007 sottoscritto il 16 novembre a Bolzano dall’assessore all’ambiente Richard Theiner, dal responsabile della struttura risanamento acustico di RFI Gianluca De Carlo e dal presidente di STA Martin Ausserdofer.

«Si tratta di un accordo molto importante – sottolinea l’assessore Richard Theiner – in quanto consente di ridurre l’impatto del traffico ferroviario, in maniera particolare di quello legato al trasporto merci, dal punto di vista dell’inquinamento acustico».

Il programma completo legato agli interventi anti-rumore prevede un investimento totale di 21,63 milioni di euro: di questi 17,3 sono a carico di RFI, mentre i restanti 4,33 milioni sono a carico della Provincia di Bolzano. Ad oggi sono stati spesi 9,4 milioni di euro da RFI e 4,88 milioni di euro dalla Provincia, con un cofinanziamento integrativo di 0,55 milioni di euro, per la realizzazione dei lavori a Cortina all’Adige, Laives, Chiusa, Bressanone, Vipiteno, Brennero e Fortezza. La nuova tranche di interventi prenderà il via nel corso del 2017, e l’accordo sottoscritto oggi a Bolzano prevede che nel quartiere di Oltrisarco vengano realizzate per la prima volta delle finestre insonorizzanti che andranno a sostituire le attuali barriere che non rispettano più i migliori standard di qualità

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211