Ex areale militare di Monguelfo ceduto al Comune: via al progetto di urbanizzazione

Pubblicato il 10 Ottobre 2019 in Infrastrutture

 

Il futuro utilizzo dell’ex areale militare a Monguelfo è stato al centro di un incontro fra l’assessore provinciale all’edilizia pubblica, Massimo Bessone, e il sindaco del Comune di Monguelfo-Tesido, Albin Ingenuin Schwingshackl, che ha sottoposto in visione un piano di urbanizzazione del terreno a fini istituzionali. Il progetto ha incontrato l’approvazione dell’assessore Bessone che ha assicurato al sindaco di sottoporre al più presto alla Giunta provinciale una proposta per dare in concessione l’areale di proprietà provinciale all’amministrazione comunale. Spetta nel frattempo al Comune di Monguelfo-Tesido completare l’iter di approvazione comunale per poter giungere alla successiva stipula della convenzione con la Provincia.

Utilizzo pubblico dell’areale

“Con il progetto di urbanizzazione potranno essere valorizzati e messi a disposizione dei cittadini terreni per la ricreazione e lo sport, uno scopo di utilizzo pubblico che vede la Provincia favorevole a dare in concessione l’areale di sua proprietà all’amministrazione comunale”, sottolinea l’assessore Massimo Bessone. L’areale in questione è di oltre 21.000 metri quadri ed è dislocato in posizione parallela all’area della società consortile della centrale elettrica “Kraftwerk Graf Welsberg” e adiacente alla zona di espansione per insediamenti esistente.

Verde, parco giochi, mountain-bike e area parcheggio

Secondo il progetto di urbanizzazione predisposto dallo studio Stefan Festini a nome del Comune di Monguelfo-Tesido, circa 8.000 metri quadri sarebbero destinati a verde pubblico quale area relax, altri 3.000 metri quadri a parcheggio pubblico con 75 posti auto per i grandi eventi, quali la festa dei vigili del fuoco o la festa del cioccolato. Circa 1.400 metri quadri dovrebbero essere utilizzati quale parco giochi per bambini e su un’area di quasi 4.000 metri quadri potrebbe essere realizzata la pista di allenamento con mountainbike. Le rimanenti superfici servirebbero per oltre 2.000 metri quadri quale areale per lo stoccaggio a breve termine della legna e come magazzino comunale e per la realizzazione della strada di accesso.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211