Menu

Edilizia, nuovo contratto collettivo (e aumento) per 10mila lavoratori altoatesini

Pubblicato il 20 Luglio 2018 in Imprese, Lavoro

 

Dopo lunghe trattative nella serata del 18 luglio 2018 l’Associazione Nazionale dell’industria Edile – ANCE, le cooperative del settore e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil hanno firmato a Roma il rinnovo del contratto collettivo nazionale dei lavoratori dell’edilizia. Il nuovo CCNL prevede un aumento a parametro 100 (operaio comune) di 55 euro lordi al mese. Per l’operaio qualificato (II livello) l’aumento è di 64,35 Euro, per l’operaio specializzato di 71,50 euro e per l’operaio di IV livello l’aumento è di 77 Euro. Per gli impiegati dell’industria edile sono previsti aumenti fino a 110,00 euro. L’accordo prevede che tali aumenti siano dati in tre tranche tra il 1°luglio 2018 ed il 1° settembre 2020.

E’, inoltre, previsto un aumento del contributo obbligatorio delle imprese per il fondo di pensione complementare. «Un altro punto qualificante del nuovo contratto è l’istituzione di un fondo sanitario nazionale per i lavoratori dell’edilizia. Il contratto contiene, inoltre, misure mirate per promuovere l’occupazione giovanile e le nuove assunzioni, nonché sostenere i prepensionamenti. Anche per le imprese vengono introdotte importanti semplificazioni con l’obiettivo di compensare i debiti verso la Cassa Edile con crediti di natura fiscale e/o previdenziale», spiega Michael Auer, Presidente del Collegio dei Costruttori Edili. Secondo il Vice-Presidente di ANCE, Marco Garantola, questo contratto testimonia lo sforzo e la volontà delle imprese di investire sul futuro e sul rilancio di un settore chiave per il lavoro e per l’economia dell’Italia. In Alto Adige il nuovo contratto collettivo verrà adottato da circa 680 imprese; dal mese di luglio circa 10.000 collaboratori riceveranno, quindi, il primo aumento previsto.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211