Una barriera antirumore stile loden lunga un chilometro e mezzo

Pubblicato il 17 Novembre 2016 in Agenda

 

A Vandoies, all’imbocco della Val Pusteria, è appena nata la «linea verde», una barriera antirumore che ricorda il loden verde. Realizzata in una speciale lamiera stirata in alluminio che ricorda la trama della stoffa, la barriera cambia aspetto nelle diverse ore del giorno a seconda della luce e dal verso da cui la si guarda. Come una lunga linea di stoffa cangiante che accompagna durante il passaggio, realizzata in differenti nuances di verde appositamente create in esclusiva, segnala che qui si trova la Lodenwelt, il mondo del Loden, un insediamento produttivo nato alla fine degli anni ’90 da un’idea di due imprenditori altoatesini, Manfred Profanter e Heiner Oberrauch (patròn di Salewa).

_d6z8760b

Più che un progetto, si tratta di una grande azione che coinvolge un tratto complessivo di circa 1500 metri con agli estremi due ponti trasformati in portali dalla forma di grandi pezze di loden inclinate. La Lodenwelt con la linea verde si arricchisce di una grande opera tra arte e design fruibile da tutti e che contribuisce alla particolarità dell’abitato di Vandoies, capace ora di aprire – oltre che con la tradizione – un nuovo dialogo con il contemporaneo. Un’opera d’arte che risponde anche ad una esigenza commerciale ben precisa. La Lodenwelt infatti, oltre ad essere un forte attrattore commerciale e turistico per la valle, riveste anche un ruolo cruciale per quanto riguarda la creazione e il mantenimento di posti di lavoro. Qui lavorano infatti più di 100 persone provenienti dalla vallata. Ma a seguito del posizionamento, nel 2015, di una grande barriera anti rumore, la Lodenwelt è diventato quasi invisibile al passaggio e il pubblico è inevitabilmente diminuito, per la difficoltà di localizzazione dell’ingresso. Come diretta conseguenza della minore visibilità dell’area, anche il fatturato delle varie attività produttive e commerciali è calato (più del 40%), mettendo così a rischio i tanti posti di lavoro creati negli anni.

_d6z0193b

Per ovviare al disagio generato dalla nuova barriera anti rumore, per ridare impulso alla zona e per garantire la sicurezza professionale dei lavoratori, gli imprenditori dell’area hanno indetto qualche mese fa un concorso di idee per la realizzazione di un progetto artistico che rendesse più visibile l’accesso all’area e che permettesse alla zona, come sottolineato da Manfred Profanter «di essere agli occhi di tutti ancora più attrattiva, perché se il paese di Vandoies non è tanto conosciuto, è invece molto conosciuta la Lodenwelt». «Noi imprenditori della Lodenwelt abbiamo deciso con piacere di investire in un progetto di arte pubblica – dichiara Heiner Oberrauch – pratica ancora troppo poco frequentata in Alto Adige e alla quale speriamo di dare un nuovo impulso. Impulso che si rifletterà anche sulle nostre aziende, ma soprattutto sulla collettività e sul futuro della valle del Loden, la Pusteria».



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211